Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 28 NOVEMBRE 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Benitez: «Milan con Ibra

Benitez: «Milan con Ibra

Il tecnico dell’Inter: «I rossoneri erano già forti, ora lo sono anche di più».

Benitez: «Milan con Ibra si è rinforzato molto»

Il tecnico dell’Inter: «I rossoneri erano già forti, ora lo sono anche di più».

Benitez si prepara a iniziare la sua nuova avventura nel campionato italiano. Domani sera l’Inter affronterà il Bologna. Bisogna ripartire subito dopo la sconfitta in Supercoppa Europea. Intanto il Milan ha preso Ibrahimovic. «Sapevamo già che il Milan era forte ora lo è ancora di più», dice il tecnico nerazzurro.

PROBLEMI – L’Inter deve risolvere i problemi evidenziati nella sfida con l’Atletico Madrid. «Il problema è l’inizio del nostro lavoro, se uno fa l’analisi si vede che i giocatori che hanno giocato di più l’anno scorso hanno fatto il Mondiale, poi c’è un nuovo allenatore, poi le amichevolii con la Nazionale, tante cose che non ci permettono di lavorare tutti insieme con le nostre idee. A Montecarlo abbiamo usato lo stesso modulo e la stessa idea tattica della scorsa Champions. L’obiettivo è fare bene le cose che sappiamo fare ora, poi vedremo di impararne. Non voglio fare una rivoluzione, ma cambiare qualcosa tenendo le cose che si sanno far bene Adesso dobbiamo provare a fare le cose che sappiamo e poi pian piano proviamo a impararne nuove».

SCONFITTA ATLETICO – Non cerca capri espriatori, e non vuole gettare la croce addosso a Milito. «Abbiamo perso tutti insieme, si vince insieme e si perde insieme. Parlare di un giocatore o un altro non ha senso. Posso parlare del portiere che può essere decisivo. L’importante è sapere che tutti facciamo errori e dobbiamo lavorare».

TURN OVER – Ci sarà turn over a Bologna? «Non siamo contenti dopo questa partita. Dobbiamo ancora valutare i giocatori disponibili. Non ci sarà Maicon che venerdì ha preso un colpo al ginocchio e non è disponibile». Che reazione si aspetta dall’Inter a Bologna? «Perdere non è positivo, ma sono certo della reazione della squadra. L’Inter è una squadra diesel e negli ultimi anni ha avuto bisogno di tempo per carburare. Aver perso la partita di Supercoppa sarà utile per ripartire immediatamente».

MILITO – Milito non sbaglierà due partite consecutive. Benitez ne è sicuro.«È un giocatore intelligente e capisce quando gioca bene. Sta lavorando e quando la squadra fa bene è più facile per lui far bene». » Cosa ha pensato quando un giocatore esperto con Maicon ha commesso un errore come quello sull’1-0 di Reyes? «Che dobbiamo lavorare di più sotto l’aspetto fisico e tattico».

MERCATO – Quanto sarebbe importante avere dal mercato giocatori che conoscono il suo calcio? «Tutti gli allenatori vogliono giocatori che si conoscono da prima per introdurre il proprio pensiero. Con i dirigenti facciamo le cose insieme e ho detto a loro chi mi piace. Loro decidono se possono prenderlo o no. Manca poco tempo alla fine del mercato e io devo essere concentrato nelle partita. Ho parlato con Branca e lui ha parlato con il presidente. La comunicazione è chiara. Ora però giochiamo contro contro il Bologna e per me è abbastanza. Branca e Moratti devono fare il mercato».

MAICON NON CONVOCATO – Maicon non è stato convocato per infortunio per la gara col Bologna, c’è Santon. Ecco la lista: Portieri: 1 Julio Cesar, 12 Luca Castellazzi, 21 Paolo Orlandoni; Difensori: 2 Ivan Cordoba, 4 Javier Zanetti, 6 Lucio, 23 Marco Materazzi, 25 Walter Samuel, 26 Cristian Chivu, 39 Davide Santon; Centrocampisti: 5 Dejan Stankovic, 10 Wesley Sneijder, 17 MacDonald Mariga, 19 Esteban Cambiasso, 20 Joel Obi, 29 Coutinho; Attaccanti: 9 Samuel Eto’o, 22 Diego Milito, 27 Goran Pandev, 88 Ludovic Biabiany.