Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MARTEDì 11 AGOSTO 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Basket, cade la Nuova Jolly

Basket, cade la Nuova Jolly

A Catanzaro si impongono i padroni di casa che avevano maggiori motivazioni

Basket, cade la Nuova Jolly

A Catanzaro si impongono i padroni di casa che avevano maggiori motivazioni

 

Centro Basket Catanzaro: Signoretti, Scarrcello E. 3, Fortugno 8, Aceto 29, Scarcello G. NE, Giampà 17, Masciari, Silipo 18, Celia 4, Rotundo
Nuova Jolly: Vozza 19, Costa D. 16, Rizzo 2, Tramontana 13, Corlito 4, Costa R. 2, Settimio, Suraci 3, Vazzana 8, Zaccone.

 

CATANZARO – Contano le motivazioni. Contano eccome al termine di una regular season condotta a tutto gas dalla Nuova Jolly. La squadra di Gianni Tripodi rimedia una sconfitta in quel di Catanzaro, contro una Centro Basket obbligata a vincere per evitare la retrocessione in serie D. E così l’ultima della classe sfodera una prestazione dura e gagliarda e merita di portare a casa i due punti. La NJ ha la testa altrove, sin dalle prime battute. Tutti in casa neroarancio già pensano alla finale regionale Under 19, che si giocherà martedì contro il Botteghelle. In questo momento l’obiettivo è quello: accedere alle fasi interregionali del campionato giovanile. La gara contro la CCB Catanzaro non poteva che essere interlocutoria, in preparazione proprio della sfida delle sfide. Tripodi in partenza lascia in panchina i senior Corlito e Tramontana, dando spazio ai ragazzi, per provare e riprovare schemi che potrebbero risultare utilissimi tra due giorni. Dentro Suraci, il match winner della partita di Castrovillari contro un’altra catanzarese, la Virtus. Con lui e Zaccone in campo si ripristina l’asse di torri che ha fatto male sotto canestro nella semifinale regionale Under 19. Il coach ruota tutti i suoi uomini proponendo la consueta regia di Claudio Vozza, poco appariscente e molto efficace a far girare la squadra (alla fine sarà il top scorer dei suoi con 19 punti). Tanti minuti anche per Settimio, altro under dalle belle speranze sul quale la Nuova Jolly sta scommettendo in questa stagione. Tre uomini in doppia cifra (Vozza, Dario Costa e Tramontana) non sono bastati alla NJ. La CCB Catanzaro ha un Aceto molto ispirato dalla media e dalla lunga distanza (29 punti totali) e Giampà e Silipo a supporto. Così finisce 79-67 per i padroni di casa.Coach Gianni Tripodi al termine dell’incontro è apparso sereno, nonostante il passo falso: “Siamo terzi e resteremo terzi. Abbiamo fin qui disputato un torneo di C regionale di altissimo livello e la nostra posizione a ridosso di squadre esperte e attrezzate dimostra che abbiamo fatto un gran lavoro”. “E’ normale – continua l’allenatore – che in una partita tra una squadra che deve salvarsi e una che ha già consolidato la sua posizione in classifica le motivazioni siano opposte. Senza dimenticare che noi abbiamo una finale regionale Under 19 da giocare martedì”. Nessuno in casa Nuova Jolly trascura questo dettaglio: “Siamo in finale quando i pronostici per questo campionato davano per vincitrice la Virtus Catanzaro. Ora non possiamo e non vogliamo sbagliare l’appuntamento conclusivo. La sconfitta di oggi? Pazienza, l’importante è confermare i miglioramenti individuali e di squadra, che sono sotto gli occhi di tutti”. (s.c.)

Partecipa alla discussione

Change privacy settings