Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 AGOSTO 2022

Torna su

Torna su

 
 

Anche la mafia ha difficoltà di trovare “manovalanza” per colpa del Reddito di Cittadinanza! In un'intercettazione telefonica un boss mafioso, ucciso dieci giorni fa, si lamentava delle difficoltà di reclutare "picciotti" per colpa del sussidio. Secondo la relazione dell'Inps, "Il 23% dei lavoratori prende meno del Reddito di Cittadinanza"

Anche la mafia ha difficoltà di trovare “manovalanza” per colpa del Reddito di Cittadinanza! In un'intercettazione telefonica un boss mafioso, ucciso dieci giorni fa, si lamentava delle difficoltà di reclutare "picciotti" per colpa del sussidio. Secondo la relazione dell'Inps, "Il 23% dei lavoratori prende meno del Reddito di Cittadinanza"

Tempi duri anche per Cosa Nostra, non trovano manovalanza ed è un problema. Tutto per colpa del Reddito di Cittadinanza. Non è uno scherzo. Lo racconta Repubblica in un pezzo a firma di Massimo Lorello, dove dove i “picciotti mollano i boss” perché stanno bene con il Reddito di Cittadinanza.
È la storia di un potenziale picciotto il quale dice a un boss assassinato dieci giorni fa, Giuseppe Incontrera, “Io ho 1.200 euro al mese… che minchia vengo?”. Potenziale picciotto sì, ma mica scemo (sic!).
Oltre agli imprenditori che si lamentano continuamente perché hanno difficoltà a reclutare personale per colpa del Reddito di Cittadinanza, oggi anche la mafia ha la stessa difficoltà a causa di questo sussidio (sic!).
Si sta bene a casa con il RdC invece di andare in giro ad ammazzare, spacciare droga, minacciare i commercianti e quindi, sarebbe anche ora di trovarsi un lavoro onesto, vero?
A proposito del Reddito di Cittadinanza, oggi il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, nella sua relazione ha affermato che “nei primi 36 mesi di applicazione del Reddito di cittadinanza (aprile 2019-aprile 2022) la misura ha raggiunto 2,2 milioni di nuclei familiari per 4,8 milioni di persone, per un’erogazione totale di quasi 23 miliardi di euro. L’importo medio mensile risulta per il mese di marzo 2022 pari a 548 euro per nucleo familiare, molto differenziato tra RdC (577 euro) e PdC (248 euro)”. E inoltre, il 23% dei lavoratori prende meno del Reddito di Cittadinanza. Tra le storture più evidenti illustrate dal Rapporto dell’INPS, “è altissima la percentuale di coloro che prendono meno dei percettori di Reddito di Cittadinanza”.
E ritornando ai “picciotti” fortunatamente mancati, e questo è un merito del Reddito di Cittadinanza, ci sarebbe un altro passo successivo, ma che valga per tutti quanti: cercarsi un lavoro, le offerte ci sono, ma… c’è da lavorare… appunto!
(GiLar)