Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 APRILE 2024

Torna su

Torna su

 
 

All’Unical grande successo per l’evento scientifico su “Ambiente e Sostenibilità” Sono stati cinque giorni di grande interesse e approfondimento nell'ambito del progetto Erasmus per l'Agenda 2030

All’Unical grande successo per l’evento scientifico su “Ambiente e Sostenibilità” Sono stati cinque giorni di grande interesse e approfondimento nell'ambito del progetto Erasmus per l'Agenda 2030

Cinque giorni all’insegna della ricerca all’Unical con un buon successo, quelle dedicate all’ambiente e alla sostenibilità ambientale. L’importante evento si è tenuto all’interno dell’Aula Magna e riguardava il progetto “Erasmus Plus KA220 Digital Green” e dove l’Università della Calabria è stata un soggetto virtuoso nell’applicazione dell’Agenda 2030 ovvero lo “Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità”.
Sottoscritta il 25 settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, e approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU, l’Agenda è costituita da 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, inquadrati all’interno di un programma d’azione più vasto costituito da 169 target o traguardi, ad essi associati, da raggiungere in ambito ambientale, economico, sociale e istituzionale entro il 2030.
L’evento scientifico è stato patrocinato dai Dipartimenti di Chimica e Tecnologie Chimiche, da Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale, e da Ingegneria Ambientale, affrontando appunto tematiche inerenti alla “sostenibilità” e al “cambiamento climatico” inoltre prestando una particolare attenzione per lo sviluppo di idee, tematiche e progetti inerenti la valorizzazione dei rifiuti, all’energia ed alla chimica green.

L’evento scientifico si è avvalso delle preziose relazioni dei professori Raffaella Mancuso, Massimo Migliori e Nicola Sorrentino, oltre agli altrettanti preziosi interventi dei docenti di diversi Dipartimenti dell’Università della Calabria e dall’Istituto Tecnologico delle membrane, come anche del Consiglio Nazionale delle Ricerche.
L’evento scientifico ha avuto l’apporto anche di esperti internazionali provenienti dalla Repubblica Ceca, dalla Germania e dalla Turchia, da sottolineare che hanno preso parte anche alcuni Istituti Scolastici di Scuola Superiore e tra questi il “G. Scorza” e “E. Fermi” , “B. Telesio” di Cosenza, “E. Aletti” di Trebisacce e “G. Donegani” di Crotone.
Ma quello che davvero c’è da registrare, è stata l’importante e l’attenzione dell’evento con una folta partecipazione di 850 presenze. La prossima kermesse scientifica si terrà a Eskisehir in Turchia presso l’Università “Esogu University” dove si terrà la seconda edizione.
(GiLar)