Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 22 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Alessandro La Terra si trasferisce alla Reggio Calabria Bic "Sono felicissimo di far parte della Reggio BIC, secondo me attualmente la squadra più prestigiosa di tutto il Sud Italia"

Alessandro La Terra si trasferisce alla Reggio Calabria Bic "Sono felicissimo di far parte della Reggio BIC, secondo me attualmente la squadra più prestigiosa di tutto il Sud Italia"
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Dopo tanti elogi e ringraziamenti fatti ai nuovi campioni del roster calabrese, finalmente la a.s.d. R.C. Basket in Carrozzina riceve i primi complimenti, quelli veri e sinceri, quelli che valgono realmente e che concretizzano il lavoro fatto in tre anni; un “breve” quanto intenso periodo fatto di sacrifici, sudore ed “ogni tanto” una gioia. La gioia più grande che una compagine societaria può ricevere è vedere e sentire i propri atleti orgogliosi di far parte del team, così come si trae dalle parole della new entry Alessandro La Terra, ex atleta ragusano dal passato burrascoso che ha fatto da poco capolino in territorio calabro ed è pronto ad inziare la sua seconda vita:  “Sono felicissimo di far parte della Reggio BIC, secondo me attualmente la squadra più prestigiosa di tutto il Sud Italia. Sono felice perché avrò modi di crescere a livello sportivo, grazie alla professionalità del coach, di cui ho una stima immensa ed alla esperienza di “mostri in campo” come Gustavsson ed il capitano Ilaria D’Anna; sono felice per i rapporti umani che si sono creati sin da subito anche con gli altri compagni e tutto lo staff societario, sentendomi accolto in una grande famiglia e farò di tutto per restituire la fiducia mostrata e per avermi dato la chance di entrare a far parte della loro realtà. Provengo dalla società del Ragusa che si è iscritta per la prima volta ad un campionato federale solo l’anno passato e per questo motivo ho fatto la scelta di fare un salto di qualità tecnico, tattica ed esperenziale. Anche per questo motivo ho scelto la maglia con il numero 1, che sta ad indicare come fosse nuovamente il mio primo anno e cominciassi oggi una nuova vita sportiva e soprattutto perché di La Terra ce né e ce ne sarà sempre e soltanto uno, quello che farà la differenza in campo e nella vita quotidiana, dimostrando che sono degno dei valori sociali che la Reggio BIC porta avanti al di là del mero aspetto agonistico”.