Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

21° Giro della Locride: Sgambelluri vince nel ricordo di Varacalli

21° Giro della Locride: Sgambelluri vince nel ricordo di Varacalli

| Il 26, Giu 2011

Alla medio fondo nazionale cicloturistica 157 atleti provenienti da tutt’Italia. Elena Cairo 1ª donna

21° Giro della Locride: Sgambelluri vince nel ricordo di Varacalli

Alla medio fondo nazionale cicloturistica 157 atleti provenienti da tutt’Italia. Elena Cairo 1ª donna


 

 

REGGIO CALABRIA – È Roberto Sgambelluri il vincitore del 21° Giro ciclistico della Locride che, da quest’anno, è dedicato alla memoria di Felice Varacalli. Direttore sportivo e vice presidente dell’Asd Magna Grecia, Felice Varacalli era, infatti, uno dei motori dell’organizzazione. La gara, tra le più prestigiose del Meridione, ha avuto, quindi, un’atmosfera di commozione già dal raduno mattutino, quando il presidente della Federciclismo Calabria, Mimmo Bulzomì, ha consegnato ad Alberto Varacalli, figlio di Felice, una medaglia d’oro al merito ed in ricordo del padre, improvvisamente scomparso il 28 maggio scorso, che nella Federciclismo è stato più volte componente di Commissioni e Strutture Tecniche Regionali. Ben 217 sono stati gli atleti partecipanti alla gara, appartenenti a 55 società provenienti da tutt’Italia. Gerace, “La città delle cento Chiese”, con la splendida Cattedrale affacciata sul mare Jonio, ha ospitato la partenza e l’arrivo della corsa, che ha attraversato i centri di Locri, Siderno, Ardore Marina, Bovalino, Bianco Pardesca e Belloro di Benestare. Il caldo (oltre 30°C) ha reso il percorso più impegnativo, soprattutto nel finale dove la pendenza in salita raggiunge il 15%. Dopo la partenza ed un breve tratto ad andatura controllata, diversi tentativi di fuga hanno ravvivato la gara (da segnalare quelli di Elena Cairo, Salvatore Ferro e Antonio Macrì). La selezione, che ha determinato l’esito della corsa, è avvenuta nel tratto finale in salita che da Locri porta a Gerace. Il gruppo di testa si è andato assottigliando sotto il forcing del locrese Roberto Sgambelluri che, a tre chilometri dall’arrivo, è rimasto solo al comando andando a vincere con il dito e lo sguardo rivolto al cielo, volendo dedicare, così, la vittoria al compianto amico Felice Varacalli. Al secondo posto si è piazzato Fabio Alessi (Amici del Pedale di Ragusa); terzo Ivan Lo Bello (Cicli Gatto Rubino Goup di Augusta). Nella categoria femminile, netta vittoria di Elena Cairo (Sirino Cycling Team di Potenza) davanti a Paola Boncore (Pedale del Golfo di Satriano) ed a Catia Arco (Club Azzurro Team Biondo di Reggio Calabria). Nella classifica a squadre, invece, prima l’A.S.D. Pedale del Golfo di Satriano (CZ). Da segnalare che i primi 4 arrivati hanno effettuato il controllo antidoping a sorpresa da parte del Ministero della Salute. La premiazione si è svolta nella Piazza del Tocco alla presenza del sindaco di Gerace, Giuseppe Varacalli, dell’assessore comunale, Giuseppe Filippone, del presidente della Pro Loco, Totò Marzano e di Alberto e Stefania, i due figli di Felice Varacalli. Oltre alle coppe, anche tanti prodotti tipici locali in premio ai vincitori. Il presidente dell’ASD Magna Grecia, Damiano Varacalli, commosso per la partecipazione e l’affetto della gente dimostrato allo staff dell’organizzazione orfana del caro Felice, ha voluto ringraziare tutti, e, soprattutto, quanti hanno collaborato per la buona riuscita dell’evento.

redazione@approdonews.it