Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 22 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Verdini: “Mediazione con i finiani? Noi fermi sulle nostre posizioni”

Verdini: “Mediazione con i finiani? Noi fermi sulle nostre posizioni”

| Il 02, Set 2010

Il coordinatore del Pdl dopo il vertice a Palazzo Grazioli: “Nessuno slittamento della riunione dei probiviri”. Nega poi che Berlusconi pensi ad elezioni anticipate a marzo: “Non è così”

Verdini: “Mediazione con i finiani? Noi fermi sulle nostre posizioni”

Il coordinatore del Pdl dopo il vertice a Palazzo Grazioli: “Nessuno slittamento della riunione dei probiviri”. Nega poi che Berlusconi pensi ad elezioni anticipate a marzo: “Non è così”

 

Roma, 2 settembre 2010 – La riunione dei probiviri del Pdl del 16 settembre è stata oggetto di discussione oggi a Palazzo Grazioli tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e due dei coordinatori del partito, Denis Verdini e Ignazio La Russa. “Non c’è nessuno slittamento” della riunione, ha assicurato al termine Verdini. “Saremo determinati sulle questioni perché ovviamente si devono prendere delle decisioni”, ha sottolineato alludendo al deferimento di Italo Bocchino, Fabio Granata e Carmelo Briguglio.

 

“L’esito non è scontato”, ha sottolineato Verdini, “siamo in mano ai probiviri” che sono un organismo al di sopra delle parti. “C’è un ragionamento aperto davanti ai probiviri che hanno funzione di dirimere questioni tra i soci e verificare come stanno le cose”, ha insistito. “Quello di fronte ai probiviri è un problema di dottrina”.

 

In merito alla possibile mediazione tra Pdl e finiani, Verdini risponde: “Noi siamo fermi e determinati su tutte le posizioni e cerchiamo di vedere quello che accadrà. In queste settimane non è successo niente…”. Verdini ha anche spiegato che nella riunione con il premier Silvio Berlusconi e l’altro coordinatore Ignazio La Russa “non abbiamo parlato di modifiche alla norma transitoria del processo breve. Era una riunione di partito: abbiamo ricominciato a lavorare sul Pdl, c’è una ristrutturazione da porre in atto”.