Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 01 FEBBRAIO 2023

Torna su

Torna su

 
 

Tessera tifoso. Staderini e Perduca: episodi gravi e previsti.

Maroni gioca a fare lo sceriffo sulla pelle degli agenti di Polizia

Tessera tifoso. Staderini e Perduca: episodi gravi e previsti.

Maroni gioca a fare lo sceriffo sulla pelle degli agenti di Polizia

 

Di fronte ai gravi fatti di Bergamo, il nostro primo pensiero è rivolto agli agenti di polizia che ancora una volta si trovano a pagare il prezzo delle scelte irragionevoli di chi, anziché governare con l’autorevolezza, mette  a rischio la loro incolumità con una gestione autoritaria e mediatica dell’ordine pubblico.
Che i diktat del Ministro Maroni avrebbero alimentato i problemi anziché risolverli era cosa prevedibile e prevista, anche da noi, basta rileggere le parole pronunciate mesi fa dal segretario del Consap Michelangelo Fournier: “La tessera del tifoso è un’iniziativa liberticida che contribuirà al solo inasprimento delle relazioni tra tifoserie ed autorità”.
Il “programma tessera del tifoso” si sta rivelando dannoso oltre che inutile e ingestibile, tanto da costringere il Capo della Polizia ad un piano d’emergenza per l’inizio del campionato e a una nuova militarizzazione degli stadi.
Come scrive oggi Roberto Stracca sul Corriere della Sera, il risultato immediato del “metodo Maroni” è stato spingere nella sfera dell’antagonismo e del non-controllo una serie di gruppi borderline, dando linfa a chi, per stupidità o dolo, utilizza la violenza per affermarsi.
Da anni la gestione del calcio è affidata, oltre che a prefetti e questori, a decine di funzionari della Digos e dei Servizi segreti: possibile che tutto ciò non fosse stato previsto?
Visto il coinvolgimento dell’AISI e di fronte alla denuncia del Siulp di una regia occulta che manipola i tifosi a fini eversivi, sarebbe il caso che il Presidente D’Alema renda noto se il Copasir ha seguito la vicenda o intenda