Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 09 DICEMBRE 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Taurianova, “Sinistra, ecologia e libertà” scrive ai Commissari prefettizi

Taurianova, “Sinistra, ecologia e libertà” scrive ai Commissari prefettizi

Si chiede l’annullamento del provvedimento di sospensione del servizio idrico

Taurianova, “Sinistra, ecologia e libertà” scrive ai Commissari prefettizi

 

Si chiede l’annullamento del provvedimento di sospensione del servizio idrico

 

“In relazione alla pubblica comunicazione affissa dei giorni scorsi e datata 27/10/2010 ad opera del Comune di Taurianova ed a firma dei Commissari Prefettizi, riguardante la sospensione del servizio idrico agli utenti considerati morosi; Appare chiaro che facendo da sponda all’operato della Società GIO.SE.TA, incaricata della riscossione del servizio idrico, i firmatari della comunicazione pubblica non si rendono conto del disaggio sociale che detta Società ha creato e stà arrecando a parte dei cittadini di Taurianova con l’emissione di cartelle, che definiremmo “cartelle pazze”. Ritenuto che detta comunicazione viene indirizzata e diretta a tutti coloro ritenuti morosi, andrà a colpire, anche, coloro i quali si sono viste recapitare cartelle di pagamento con importi talmente esosi da essere abnorme e, per alcuni versi non veritieri, di somme da versare quale dovuti per il servizio idrico. Noi consideriamo questo provvedimento come una vera e propria minaccia verso tutte le famiglie serie e ligie nel proprio dovere di cittadino di Taurianova; minaccioso, soprattutto, se indirizzato verso quei cittadini che hanno ricevuto cartelle con importi non riconducibili ad uno oggettivo entità, cioè cartelle di pagamento “PAZZE”. Inoltre, l’adottare il sistema di sorteggio appare, a nostro avviso, incostituzionale in quanto potrebbe essere annoverato in un eccesso di potere per disparità di trattamento. Per questi motivi, Sinistra Ecologia e Libertà, chiede l’annullare in via di autotutela di tale avviso pubblico e, contemporaneamente si avvino le procedure necessari per l’annullamento del provvedimento individuale, individuando nominativamente gli utenti a cui sono state inviate le cosiddette “cartelle pazze”.- Quindi, solo in un secondo momento si agirà nei confronti degli utenti effettivamente morosi senza il ricorso a nessun artifizio riconducibile ad un sorteggio o similare ed andando a colpire i morosi cronici e di “lungo corso”.- Se questo modo di operare non sarà opportunamente corretto, riteniamo che avrà come unico ed esclusivo risultato quello di aumentare gli importi che andranno nelle casse della società GIO.SE.TA e di conseguenza un ulteriore arricchimento, improprio, di detta Società in quanto il loro compenso, come tutti sappiamo, e commisurato ad una percentuale sugli incassi.- Su questo vero e proprio allarme sociale, perché solo così di può definire, che investe molti cittadini taurinovesi ci preoccupa ed appare cupo, tetro e tenebroso il licenzio del difensore civico, il quale fino ad oggi non ha preso o fatto sentire quale sia il suo “pensiero” in merito alla recapitazione delle “cartelle pazze” da parte di una Società GIO.SE.TA.- Sinistra Ecologia e Libertà, sezione di Taurianova, ritenendo giusto il principio della trasparenza degli atti amministrativi, e soprattutto quando vi è un rapporto tra pubblico e privato ed in questo specifico caso il rapporto tra il Comune di Taurianova e la Società incaricata della riscossione dei Tributi GIO.SE.TA., crede che sia opportuno la pubblicazione da parte della Commissione Prefettizia dei bilanci, in termini monetari, non solo delle somme riscosse ma anche le percentuali, quali diritti per il “servizio offerto”, andati nelle casse di detta ditta, fin da quanto è stato avviato tale rapporto. Siamo sicuri ed è doveroso da parte della Commissione Prefettizia una pronta risoluzione di questi aspetti talmente negativi da essere annoverati tra i più oscuri dell’ultimo decennio per la collettività taurianovese”.

redazione@approdonews.it