Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 10 DICEMBRE 2022

Torna su

Torna su

 
 

Taurianova, Aruzzolo, alle politiche del 25 settembre, riunisce le tre anime di Forza Italia

Taurianova, Aruzzolo, alle politiche del 25 settembre,  riunisce le tre anime di Forza Italia

In controtendenza con i dati nazionali, Forza Italia a Taurianova si riconferma il partito più votato del centrodestra. La candidatura di Giovanni Aruzzolo riesce a riunire le tre anime del partito di Berlusconi. Cerchiamo di fare chiarezza all’interno del mondo degli azzurri;
Il partito ufficialmente a livello comunale è all’opposizione della giunta Biasi-Caridi. Tra i leader ufficiale di Forza Italia c’è Nello Stranges, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale. Stranges, è il punto di riferimento del vero leader provinciale del partito di Berlusconi, l’on. Francesco Cannizzaro. Alle ultime elezione regionali, il partito ufficiale ha votato per il duo Nicolosi-Sainato, riportando 413 voti. Poi c’è il gruppo del nuovo deputato Aruzzolo, con Caridi, Fedele e Arcuri che hanno dato, alle regionali, in dote 614 voti al neo parlamentare di Rosarno.
Caridi, attuale vice sindaco della città, alle ultime elezioni amministrative comunale non era ufficialmente dentro il partito di Berlusconi, ma aveva costituito una lista civica, in contrapposizione al partito ufficiale.
La terza anima degli azzurri è ll gruppo del neo consigliere regionale di Forza Italia, Mimmo Giannetta, che alle ultime elezioni regionali a Taurianova ha preso voti 348, a rappresentare il politico di Oppido Mamertina i consiglieri comunali, Ursida, Gallo e Bellantonio. Forza Italia alle elezioni regionali ha preso 1375 voti con circa 7000 votanti. Alle politiche del 25 settembre 2022, riporta in voti 1165 con 5700 votanti. Calcolando il numero dei votanti in meno, rispetto alle regionali, il dato diventa omogeneo. Aruzzolo in queste elezioni politiche ha avuto la capacità di riunire tutte le tre anime del partito sulla sua candidatura, un merito non da poco. Adesso ci chiediamo, il partito a livello provinciale e regionale come si comporterà nella diatriba comunale? Nello sfondo resta il flop della lega taurianovese rappresentata dal sindaco Biasi e dall’ex presidente della giunta calabrese Nino Spirli