Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SATURDAY 28 NOVEMBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Serie B : Folorunsho salva la Reggina a Pordenone Pareggio giusto tra le due squadre dopo aver disputato un tempo per parte

Serie B : Folorunsho salva la Reggina a Pordenone Pareggio giusto tra le due squadre dopo aver disputato un tempo per parte

DI ANTONIO SPINA

Un tempo per parte e risultato di parità giusto. Si può sintetizzare, così, la gara di questo pomeriggio tra le due squadre che ha visto meglio la Reggina nel primo tempo, ed un gran bel Pordenone nella ripresa. Una partita da “sliding doors” , con gli amaranto che potevano andare sul doppio vantaggio all’intervallo e, che poi, subiscono il ritorno dei padroni di casa ed, alla fine, evitano la prima sconfitta stagionale grazie all’unico tiro in porta del secondo tempo di Folorunsho, fortunato nella conclusione a rete. L’undici di Toscano ha giocato con un buon ritmo nella prima frazione di gioco, tenendo bene il campo e concedendo poco agli avversari. Nella ripresa, Tesser si conferma grande allenatore spostando Ciurra dietro le punte che, di fatto, fa mutare il quadro tattico della gara. Mossa che stravolge la storia del match e Reggina non pervenuta. Alla fine è 2-2, ma in casa amaranto è necessario rivedere più di una cosa.

Si ritorna in campo dopo appena quattro giorni. Neanche il tempo di smaltire le tossine post derby, la Reggina affronta al “Teghil” il Pordenone nella trasferta più lontana della stagione. Tra i titolari non figura il francese Jérémy Ménez, a sorpresa non convocato. Nel classico 3-4-1-2, esordi dal 1’minuto di Del Prato in difesa e di Lafferty, in tandem con Denis, in attacco. Il Pordenone, allenato da Attilio Tesser, si affida al duo Diaw-Ciurria.
Inizio di gara frizzante, con gli amaranto che cercano di sfruttare il tema tattico di giornata, ovvero, trame di gioco improntate sugli esterni per la testa degli attaccanti. Al 14′ si concretizza la suddetta idea. Bellomo confeziona dalla destra un cross delizioso, Liotti appostato sul secondo palo batte di piatto sinistro Perisan. Vantaggio Reggina e terzo centro in campionato per l’esterno sinistro.

Subito il gol, i padroni di casa provano ad avanzare il baricentro. Ciò ha l’effetto di creare alcune situazioni con Diaw e Barison, senza pericoli di rilievo, tant’è che Guarna rimane pressoché inoperoso. Prima dell’intervallo, vicinissimo il raddoppio amaranto con Bianchi la cui palla sfiora il montante alla destra di Perisan.

Incipit dei secondi 45′ difficile per la Reggina che viene punita da Diaw. Splendida azione personale, batte Guarna e riporta in parità il match. Una vera e propria ondata neroverde si abbatte sulla Reggina. Pordenone rivitalizzato che mette in ansia la difesa amaranto con ottime trame di gioco ed un Diaw, vero spauracchio del pomeriggio. Terrificante avvio dei ramarri, un paio di minuti dopo, ribaltano il risultato con un missile terra-aria di Ciurria, che vanifica il contrasto di Folorunsho battendo Guarna sotto l’incrocio dei pali.
I padroni di casa continuano a creare pericoli in serie e Reggina che vacilla. Quando scorrono i titoli di coda e la sconfitta sembra essere dietro l’angolo, Folorunsho riacciuffa il pari con tiro da fuori area, la cui deviazione mette fuori causa l’estremo difensore dei ramarri.

Change privacy settings