Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MARTEDì 28 MAGGIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

San Luca, Italia del Meridione sfida agli altri partiti Nel mio intervento ho inteso evidenziare quelle che per noi di Italia del Meridione sono le vere sfide da condividere per rilanciare seriamente la Locride e l'intera area metropolitana di Reggio Calabria

San Luca, Italia del Meridione sfida agli altri partiti Nel mio intervento ho inteso evidenziare quelle che per noi di Italia del Meridione sono le vere sfide da condividere per rilanciare seriamente la Locride e l'intera area metropolitana di Reggio Calabria

Il 22 aprile scorso, si è tenuta una iniziativa del Partito Repubblicano a San Luca , organizzata a seguito di un articolo di un cittadino San Luchese che ha evidenziava lo stallo, vero o presunto, nel quale verserebbe la politica locale a poche settimane dalla scadenza della presentazione delle liste per le elezioni amministrative. Iniziativa a cui come responsabile provinciale di IdM di Reggio Calabria ho participato, poiché seppur lodevole come iniziativa, non ci trova del tutto d’accordo, visto che ci risulta sì qualche difficoltà ma non una situazione di stallo.
Nel mio intervento ho inteso evidenziare quelle che per noi di Italia del Meridione sono le vere sfide da condividere per rilanciare seriamente la Locride e l’intera area metropolitana di Reggio Calabria.
A tal proposito ho proposto a tutte le forze in campo di organizzare un’assemblea alla presenza dei Partiti dove stabilire cinque priorità da condividere per mettere in atto una “Exit Strategy” per la Locride e per tutta l’area metropolitana. E le sfide che a nostro avviso sarebbero in grado di togliere il tappo allo sviluppo del territorio sono:
– Difesa e rilancio dell’ospedale di Locri e degli altri presidi ad esempio come Polistena che stanno subendo da anni un depotenziamento inaccettabile.
– Un atto di coraggio collettivo e trasversale nel chiedere lo sblocco del turnover in Calabria Verde.
La richiesta al Governo e al Ministro Salvini di includere nel progetto del ponte sullo stretto la trasversale che collegherebbe la Jonica alla Tirrenica da Bovalino a Bagnara.
– Un attacco frontale alla riforma Delrio che ha, di fatto, insieme alla legge sugli scioglimenti delle amministrazioni comunali, privato intere comunità di un diritto inalienabile sancito dalla Costituzione, cioè il diritto di voto del cittadini.
Questi ultimi due temi si incrociano e sarebbero da associare nella presa di posizione trasversale delle forze in campo.
Italia del Meridione propone e non fa retorica né battaglie populistiche ma, al contrario, invita ad un’azione congiunta delle forze politiche per il rilancio del territorio. L’obiettivo è unire le forze, anche al fine di spingere alla realizzazione, nel più breve tempo possibile di quelle infrastrutture che l Governo attuale sta portando avanti quali l’alta velocità e il ponte sullo stretto che come tutte le le grandi opere, attese da sempre, porteranno sviluppo, economia e occupazione in tutta la regione Calabria.
Pietro Sergi
Segretario Provinciale Reggio Calabria – Italia del Meridione