Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 05 FEBBRAIO 2023

Torna su

Torna su

 
 

Reggio Calabria crisi comune dopo 4o giorni risolta o quasi?

Il sindaco Giuseppe Raffa, del Pdl, ha nominato la nuova Giunta dopo l’intesa con le forze politiche di maggioranza. L’esecutivo e’ composto da 13 assessori e dal primo cittadino.

 

Al comune di Reggio calabria crisi risolta o quasi?

Il sindaco Giuseppe Raffa, del Pdl, ha nominato la nuova Giunta dopo l’intesa con le forze politiche di maggioranza. L’esecutivo e’ composto da 13 assessori e dal primo cittadino.

Il sindaco Giuseppe Raffa, del Pdl, ha nominato la nuova Giunta dopo l’intesa con le forze politiche di maggioranza. L’esecutivo e’ composto da 13 assessori e dal primo cittadino. Non c’e’ l’ex Presidente della Camera, Irene Pivetti, che il sindaco Raffa avrebbe voluto al suo fianco per la promozione della citta’.

Per le ore 14, il sindaco Giuseppe Raffa ha convocato il nuovo l’Esecutivo per avviare la macchina amministrativa.

All’ordine del giorno della riunione figurano importanti ed urgenti atti amministrativi, primo fra tutti, quello relativo alla dichiarazione dello stato di calamita’ che dovra’ poi essere inoltrato ai governi regionale e nazionale. Tale procedura, tra l’altro, consentira’ ai privati di usufruire di rimborsi a titolo risarcitorio per i danni subiti dall’evento alluvionale. Nel corso della riunione, la Giunta presieduta da Giuseppe Raffa sara’ chiamata ad avviare le procedure per gli interventi sui servizi di rete (viario, idrico e fognario) e sulle altre opere pubbliche danneggiate dall’evento meteorologico di venerdi’ scorso.

Di seguito la nota diffusa dal Sindaco ff di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa

                     A seguito degli odierni incontri intercorsi con le forze politiche PDL, UDC e PRI svoltisi alla presenza dell’on. Elio Belcastro e dei rappresentanti del Movimento Politico NOI SUD – AUTONIMISTI ho il dovere di informare la cittadinanza su quanto segue.

I rappresentanti dei partiti PDL, UDC e PRI, secondo quanto ho appreso da loro stessi, sentiti i rispettivi vertici regionali, mi hanno formalizzato una proposta di Giunta, indicandomi gli undici nominativi destinati ad aggiungersi ai due assessori di mia fiducia che avevo precedentemente nominato, a conferma dell’autonomia a me riconosciuta da tutti e che a tutt’oggi non viene messa in discussione.
Registro e prendo atto di questa proposta, come d’altronde hanno fatto i vertici di NOI SUD presenti all’incontro, che di fatto politicamente i rappresentanti dei partiti PDL, UDC e PRI escludono dalla maggioranza comunale un prezioso alleato politico del centrodestra su scala nazionale.
Amaramente devo constatare che l’esclusione di Noi Sud è un problema da ricondursi nell’ambito dei rapporti della coalizione dei partiti che sostengono la maggioranza.
Pertanto in qualità di Sindaco sento responsabilmente addosso tutto il peso di una decisione che intendo adottare nell’esclusivo interesse della città. Ho deciso di andare avanti e favorire tale ricucitura con le forze politiche di maggioranza sottoscrittori del documento, attivando così le procedure necessarie per la nomina della giunta.
Una ricucitura  che, da parte mia, si riveste dell’auspicio che  in effetti si verifichino le condizioni politiche per una ritrovata sintonia e per un assoluto rispetto reciproco dei ruoli.  Questa è la garanzia che mi aspetto mi venga data dai partiti.
Avverto, come tutti i reggini d’altronde, che la città di Reggio Calabria ha bisogno di nuovo di un governo comunale soprattutto considerata la recrudescenza di una criminalità organizzata sempre più aggressiva, e, altresì, valutata la situazione di emergenza ambientale ulteriormente aggravatasi a seguito degli eventi alluvionali dei giorni scorsi che hanno provocato molti danni in città senza fortunatamente mietere vittime tra la popolazione.
È ormai evidente a tutti che dare una nuova stabilità politico amministrativa all’Ente da me rappresentato è un bisogno ormai indifferibile, è un atto di rispetto nei confronti di una comunità umana che ci guarda purtroppo ormai con occhi distaccati a causa dell’eccessiva litigiosità che i partiti all’inizio di questa vicenda irresponsabilmente hanno messo in campo nei miei confronti.
Desidero che ci sia una nuova fiducia nelle istituzioni e nei confronti di una amministrazione comunale che sta dalla parte del cittadino. Sono disilluso dalla chiacchere annunciate e dai documenti criptici più volte propinati al sottoscritto ed alla stampa.
Io stesso misurerò la capacità di questa classe politica e di questa Giunta comunale che domani mi accingo a formalizzare, sulla capacità e sulla concretezza di dare risposte tempestive rispetto ai reali bisogni dei cittadini.
Ai tanti che ci hanno osservato in questi giorni con simpatia ed ammirazione e agli scettici che hanno paventato l’idea si trattasse di giochi di potere sulla pelle dei reggini o di una mia presunta strumentalizzazione della vicenda, di cui vi assicuro non vi è traccia, prometto di continuare sul solco del dialogo e della comprensione quotidiana e nell’assoluta trasparenza e legalità degli atti che andrò ad adottare.
È tempo per molti di ricominciare a mettersi al lavoro come io in questi quaranta giorni di crisi ho continuato a fare, pur tra mille difficoltà e spesso nella solitudine, sempre al servizio della città.