Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), VENERDì 01 MARZO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Reggina beffata nel finale: risultato finale 1 a 1 Il Trapani agguanta il pari a tempo scaduto. Il 10 gennaio il passaggio delle azioni di maggioranza al gruppo imprenditoriale di Luca Gallo

Reggina beffata nel finale: risultato finale 1 a 1 Il Trapani agguanta il pari a tempo scaduto. Il 10 gennaio il passaggio delle azioni di maggioranza al gruppo imprenditoriale di Luca Gallo
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Antonio Spina

Grazie per aver letto questo contenuto, continua a seguirci!!

Ultima partita dell’anno per la Reggina, impegnata nel turno casalingo che apre il girone di ritorno con il Trapani, giunto a Reggio Calabria forte del secondo posto in classifica.Tanta attesa intorno alla gara odierna sia per il momento positvo che stanno attraversando gli uomini di Cevoli, sia per la presenza in Tribuna, per la prima volta, del prossimo Presidente della Reggina, Luca Gallo.L’imprenditore romano ha voluto toccare con mano quella che sarà la sua prossima realtà e,secondo indiscrezioni, il closing alla trattativa non dovrebbe tardare più di tanto. Infatti, è fissato per il dieci gennaio prossimo l’incontro tra le parti per mettere nero su bianco.

La trattativa in corso ha generato un maggior entusiasmo, percepito questo pomeriggio allo stadio con una presenza più cospicua da parte del pubblico di fede amaranto. L’undici titolare è quello collaudato delle ultime uscite con la novità Franchini promosso titolare a sinistra e Viola che, alla fine, la spunta su Tassi.Per Ungaro solo panchina con chances di dare il proprio contributo a partita in corso. I siciliani si sono prensentati sul rettangolo del Granillo con l’artiglieria pesante in avanti composta da Evacuo,Tulli,Nzolà.

Gara vibrante in avvio con il Trapani subito in proiezione offensiva.E’ Tulli che mette i brividi alla retroguardia amaranto, che ben servito da Evacuo mette una palla pericolosissima dentro l’area piccola che solo un provvidenziale intervento di Solini evita guai peggiori. Al primo affondo la Reggina si porta in vantaggio. Da azione d’angolo Redolfi con un preciso colpo di testa non lascia scampo a Dini, facendo, così, espoledere il Granillo.La fase centrale del primo tempo vede le due formazioni affrontarsi a viso aperto,senza riuscire a creare grossi pericoli verso le rispettive porte avversarie.Il Trapani prova a raddrizzare il risultato, la Reggina, tatticamente ben disposta in campo,chiude con ordine tutti i varchi.

Primi 45’ minuti di gioco ottimamente gestiti dagli amaranto che, supportati da una buona condizione atletica, hanno imbrigliato la manovra del Trapani. La Reggina ha fatto vedere un buon fraseggio e non ha dato mai l’impressione di subire il maggior tasso tecnico dei più quotati avversari. La ripresa inizia con i siciliani alla disperata ricerca del pari. I tentaivi di Tulli (50’), di Taugourdeau due volte (54’e 57’) sono sbilenchi e non portano alcun pericolo alla porta difesa da Comfente. Reggina un po’ in affanno che rischia, poco dopo,di capitolare su diagonale di Tulli la cui sfera finisce di un soffio a lato. Prova a spezzare il forcing dei granata Sandomenico che cerca di sorprendere il portiere ospite direttamente da calcio di punizione battuto dall’out di sinistra. Al 78’ parata salva risultato di Confente su fendente da dentro l’area di rigore di Tulli,bravo a liberarsi con un pregevole sombrero. Replica con un veloce contropiede la Reggina concluso da Tulissi che di testa manda la palla alla destra della porta difesa da Zini. Le azioni si susseguono e, di conseguenza, il secondo tempo diventa spettacolare.

Quando,ormai, un altro successo sembrava cosa fatta per gli amaranto il Trapani perviene al pareggio su calcio di rigore assegnato per un fallo di Solini. Corapi è bravo a spiazzare Confente e regalare un prezioso pareggio ai suoi. Dunque, un pareggio che sà di beffa per la Reggina che ha accarezzato a lungo l’idea di battere la seconda della classe. In ogni caso i calciatori si sono resi protagonisti di una buona prestazione che lascia ben sperare per il futuro.Adesso spazio alla sosta e l’attenzione che si sposta tutta sul closing.