Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MARTEDì 27 FEBBRAIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

“Gravissima la situazione a Pianambiente”

“Gravissima la situazione a Pianambiente”

Valerio Romano(Cgil): “105 lavoratori che da più di un anno vivono una situazione di incertezza di instabilità”. Ecco la lettera integrale inviata alle Autorità

Grazie per aver letto questo contenuto, continua a seguirci!!

“Gravissima la situazione a Pianambiente”

Valerio Romano(Cgil): “105 lavoratori che da più di un anno vivono una situazione di incertezza di instabilità” . Ecco la lettera integrale inviata alle Autorità

 

 

 

A S.E. il Prefetto di Reggio Calabria

Dott. Luigi Varatta

Al Presidente della Regione Calabria

On. Giuseppe Scopelliti

Al Presidente della Provincia di Reggio Calabria

Dott. Giuseppe Raffa

Al Commissario per l’emergenza rifiuti

Al Presidente di Piana Ambiente Spa

Dott. Domenico Mallamaci

A tutti i sindaci della Piana di Gioia Tauro

Oggetto: Piana Ambiente Spa

La scrivente O.S. in merito alla situazione di Piana Ambiente Spa, comunica alle parti in indirizzo che, a seguito di assemblea dei soci di giorno 07.03.2012, le situazioni di gravità dell’azienda sono totalmente peggiorate e per niente migliorate.

Infatti ad oggi, non vi è chiarezza sul futuro dei circa 105 lavoratori che da più di un anno vivono una situazione di incertezza di instabilità. È ormai alla cronaca del giorno, la problematica in cui versa l’azienda con numerose difficoltà economiche a causa di una pessima gestione dell’azienda e di un mancato controllo dei sindaci e soci stessi dell’azienda e che tutto ciò si ripercuote sui lavoratori e le loro famiglie.

Si aggiunge inoltre oggi un nuovo elemento che fa discutere e pensare alla non volontà delle amministrazioni comunali di trovare soluzioni certe e sicure in un settore strategico e sensibile come quello della raccolta rifiuti, che spesso fa “gola” a molti e che per molti versi oggi sta per essere regalato nella totale indifferenza delle istituzioni.

Di sicuro c’è che ad oggi i primi due Comuni, tra le altre cose tra i più grandi soci presenti nell’appalto, Gioia Tauro e Taurianova, abbandonano il servizio con Piana Ambiente scegliendo di fatto la prima di internalizzare il servizio aprendo così le procedure di mobilità, la seconda affidando il servizio raccolta ad un’altra società e senza avviare le procedure per una nuova gara d’appalto che consenti il traghettamento dei lavoratori da una parte all’altra. Vorremmo capire con quali modalità oggi i sindaci si prendono la responsabilità di lasciare in mezzo alla strada i lavoratori e senza dare risposte e soluzioni adeguate.

Crediamo che tutto questo Caos creato da una non volontà di affrontare immediatamente la problematica e le relative scelte dei due comuni, possano creare disagi di ordine pubblico e ripercussioni sulla già precaria situazione sanitaria.

Chiediamo alle parti in indirizzo di aprire da subito un tavolo URGENTE Istituzionale presso la Prefettura di Reggio Calabria, al fine di trovare delle soluzioni capaci di superare questa fase di stallo ed un problema che si aggrava sempre di più per lavoratori e cittadini in tempo certo e definito.

Valerio Romano

Segretario Generale Filcams Cgil Piana di Gioia Tauro