Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 12 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Processo “Maestrale”, la Corte di Cassazione annulla senza rinvio ordinanza custodia cautelare a Domenico Cichello In accoglimento del ricorso presentato dagli avvocati Luca Cianferoni e Pietro Chiodo

Processo “Maestrale”, la Corte di Cassazione annulla senza rinvio ordinanza custodia cautelare a Domenico Cichello In accoglimento del ricorso presentato dagli avvocati Luca Cianferoni e Pietro Chiodo

La Corte di Cassazione – in accoglimento del ricorso presentato dagli avvocati Luca Cianferoni e Pietro Chiodo – ha annullato senza rinvio la ordinanza di custodia cautelare in relazione ad una presunta tentata estorsione aggravata.
In particolare, nel processo nato dall’operazione Maestrale-Carthago Domenico Cichello è imputato per il reato di concorso in tentata estorsione (aggravato dalle modalità mafiose) insieme a Giuseppe Antonio Accorinti, Michele Galati e Francesco Barbieri. Secondo la DDA di Catanzaro costoro avrebbero cercato di costringere Giuseppe Barone, acquirente di alcuni terreni da destinare alla coltivazione di ulivi, a versargli una cospicua somma di denaro. Ad avviso della Suprema Corte tuttavia, il materiale probatorio raccolto e le frasi intercettate sarebbero assolutamente prive di efficacia dimostrativa di una condotta partecipativa ad una estorsione. Da ciò dunque l’annullamento senza rinvio.