Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SUNDAY 25 OCTOBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Porto di Gioia Tauro, annullata la seduta del Consiglio provinciale

Porto di Gioia Tauro, annullata la seduta del Consiglio provinciale

Porcino: “Sconcerto e delusione per l’atteggiamento della maggioranza”

Porto di Gioia Tauro, annullata la seduta del Consiglio provinciale

Porcino: “Sconcerto e delusione per l’atteggiamento della maggioranza”

 

“L’atteggiamento tenuto dalla maggioranza che governa l’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria ha provocato sconcerto e profonda delusione”. Così Bruno Porcino, Portavoce del PDL in seno al Consiglio Provinciale di Reggio Calabria, manifesta il proprio disappunto per il mancato svolgimento della seduta, appositamente convocata, che avrebbe dovuto discutere, quale unico punto all’ordine del giorno, la situazione relativa al Porto di Gioia Tauro. “Un argomento che, peraltro, aveva costituito una delle priorità assolute del programma amministrativo presentato dal Presidente Morabito all’atto dell’insediamento. Nei fatti, invece, la coalizione che regge le sorti del governo provinciale ha disertato nel giorno in cui il Consiglio doveva esprimersi su un tema di grande rilevanza come il rilancio del Porto di Gioia Tauro ed un suo proficuo utilizzo finalizzato alla piena realizzazione di un progetto di sviluppo economico che riguarda la Calabria ed i calabresi tutti. Secondo il dr. Porcino si tratta di un tema di stringente attualità e rilevanza particolare in un momento in cui vanno programmati gli interventi, anche alla luce della recente sottoscrizione, da parte della Regione Calabria, dell’APQ che destinerà al Porto risorse economiche per 475 milioni di euro. Gli esponenti del centrosinistra, non presenziando ai lavori e facendo così mancare il numero legale, confermano la confusione politica in cui versa la coalizione e lo sfaldamento evidente di una maggioranza ormai proiettata solo ed esclusivamente verso l’appuntamento elettorale, nell’ottica di garantirsi posizioni favorevoli atte a perpetuare incarichi e ruoli. Un atteggiamento che testimonia del disinteresse evidente che i consiglieri di maggioranza hanno nei confronti dei problemi reali dei calabresi e delle tematiche che investono la crescita economica e sociale del territorio. Un comportamento che non trova analogo riscontro quando invece, come avvenuto quasi sempre in questi cinque anni,  si discute di variazioni di bilancio e di “spartizione” delle risorse a favore dei singoli collegi. Per il portavoce del PDL il centrosinistra ha perso un’ulteriore occasione per evitare una cattiva figura, anche perchè il Consiglio, contrariamente alle solite abitudini, era stato convocato per la seconda volta nello spazio di tre giorni, segno chiarissimo che la maggioranza ormai guarda solo alla propaganda e persegue interessi esclusivamente elettoralistici”.

redazione@approdonews.it

Change privacy settings