Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), TUESDAY 20 OCTOBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Palermo, ricoverata per 72 ore su una sedia

Palermo, ricoverata per 72 ore su una sedia

Emergenza posti letto. L’anziana in ospedale dopo crisi ipertensiva. Regione avvia indagine

Palermo, ricoverata per 72 ore su una sedia

Emergenza posti letto. L’anziana in ospedale dopo crisi ipertensiva. Regione avvia indagine

 

(ANSA) PALERMO – L’assessore regionale alla Sanita’, Massimo Russo, ha aperto un’indagine interna per accertare eventuali responsabilita’ nella vicenda di Maria Vitale, una donna sessantenne, ricoverata per 72 ore su una sedia nell’ospedale Civico a Palermo perche’ non ci sarebbe stato un posto letto libero. La donna ha raccontato a ‘la Repubblica’ che di giorno faceva esami e terapie, ”nel pomeriggio tornavo a sedermi, ma la pressione non e’ calata e non hanno potuto dimettermi poi mercoledi’, si e’ liberata la lettiga”. L’anziana, con la flebo e accovacciata sulle poltrone dei corridoi, era stata ricoverata dopo una crisi ipertensiva. ”Mi sono arrivate diverse denunce da parte di cittadini per gravi disservizi nel pronto soccorso del Civico – spiega l’assessore Russo – Avevamo inviato delle note sull’inappropriatezza dei ricoveri, fatto dei richiami. E’ assurdo che si verifichino fatti del genere, accerteremo eventuali responsabilita”’. Russo esclude che esiste un’emergenza-ospedali a Palermo, ”l’emergenza e’ legata alla cattiva organizzazione di uno specifico reparto”. Diversa la versione del responsabile del pronto soccorso del Civico, Vincenzo Pio Trapani, rispetto a quella della paziente. ”Alla donna era stata offerta la barella – sostiene il medico – ma l’ha rifiutata, dicendo che non riusciva a stare sdraiata e che per questo avrebbe preferito una poltrona. La signora Vitale e’ stata assistita al meglio sul piano medico ed e’ stata sottoposta a una serie completa di esami; ieri, infine, e’ stata dimessa”. Poi sul problema dei posti letto, afferma: ”Nei momenti di picco stagionale come questo, con un incremento delle patologie febbrili, occorrerebbero molti piu’ posti letto e barelle. Il problema, pero’, e’ un altro: il territorio non ci aiuta. Dove sono i presidi territoriali di assistenza, che dovrebbero fare da filtro all’ospedale?”. Intanto, la direzione generale del Civico ha fatto sapere di avere bloccato tutti i ricoveri ordinari, per dare spazio alle urgenze, finche’ non verra’ ripristinata la normalita’.

redazione@approdonews.it

Change privacy settings