Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 27 NOVEMBRE 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

L’associazione “Philene” presente ad evento contro la violenza sulle donne L’iniziativa, dal nome "I lividi lì faccio in palestra” organizzata dall’associazione Minerva team Donato, fa parte di un più ampio evento che partirà la mattina da Catanzaro per concludersi, appunto, a Soverato.

L’associazione “Philene” presente ad evento contro la violenza sulle donne L’iniziativa, dal nome "I lividi lì faccio in palestra” organizzata dall’associazione Minerva team Donato, fa parte di un più ampio evento che partirà la mattina da Catanzaro per concludersi, appunto, a Soverato.

In data 27 Novembre 2021 alle ore 18:00, presso il Teatro Comunale di Soverato si terrà un incontro sul tema della violenza sulle donne. L’iniziativa, dal nome “I lividi lì faccio in palestra” organizzata dall’associazione Minerva team Donato, fa parte di un più ampio evento che partirà la mattina da Catanzaro per concludersi, appunto, a Soverato.
L’Associazione Phîlene, la quale per l’occasione sarà rappresentata da Simona Caruso e Carmelo Milicia, avrà la possibilità di intervenire sul palco del teatro comunale portando un contributo al tema grazie all’invito di Caterina Donato Presidente della Minerva team Donato, nonché direttrice nazionale tavolo di lavoro per le parità di genere dell’osservatorio sport e terzo settore. Di seguito le parole dei membri di Phîlene:”Per noi è un grande onore essere presenti a questa così nobile iniziativa, crediamo fermamente che sia necessario parlare il più possibile di questo tema e sensibilizzare, condannando ogni forma di violenza contro le donne, non solo fisica ma anche psicologica. Ci teniamo ad anticipare che Sabato a Soverato durante il nostro intervento “porteremo”un pezzo della storia di Cittanova, infatti parleremo della figura di Teresa Gullace Talotta, grande donna, uccisa nel 1944 da un soldato durante l’occupazione nazista di Roma. Lei è diventata un simbolo della resistenza grazie al suo immenso coraggio e crediamo che possa essere un esempio per tutti noi. Infine, ma non per importanza, ci teniamo a ringraziare Armando Petullà, che grazie al suo entusiasmo ed alla sua voglia di fare ha reso possibile tutto ciò, dando la possibilità alla nostra associazione di essere presente a questo evento.”