Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), TUESDAY 27 OCTOBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Lamezia Terme,inizia venerdi il“Progetto di educazione alla legalità”

Lamezia Terme,inizia venerdi il“Progetto di educazione alla legalità”

Voluto dalla Presidenza del Consiglio regionale e affidato al Coordinamento nazionale antimafia “Riferimenti”

Lamezia Terme,inizia venerdi il“Progetto di educazione alla legalità” 

Voluto dalla Presidenza del Consiglio regionale e affidato al Coordinamento nazionale antimafia “Riferimenti”

 

 

LAMEZIA TERME – Saranno inaugurate ufficialmente venerdì 28 gennaio a Lamezia Terme (alle ore 10.00 nel Teatro Grandinetti) le attività su scala regionale del “Progetto di educazione alla legalità” voluto dalla Presidenza del Consiglio regionale e affidato al Coordinamento nazionale antimafia “Riferimenti”. All’iniziativa, oltre al Presidente dell’Assemblea di Palazzo Campanella, Francesco Talarico e alla Presidente nazionale di “Riferimenti”, Adriana Musella, parteciperanno il capo della Procura Distrettuale di Catanzaro, Vincenzo Lombardo, il procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, Salvatore Vitello, il Questore di Catanzaro, Vincenzo Roca, il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, Francesco Mercurio e il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza.

Frutto di un protocollo d’inteso sottoscritto dalla presidente di “Riferimenti”, Adriana Musella e dal presidente del Consiglio regionale, Francesco Talarico, il progetto prevede giornate di approfondimento sulle tematiche della legalità, della lotta alle mafie e dell’impegno civile in genere, che si svolgeranno in tutte e cinque le province. Incontri, dibattiti e seminari si terranno in molte scuole, aperti alla società civile, ai rappresentanti della magistratura, degli apparati dello Stato e alle famiglie. C’è l’obiettivo dichiarato, del resto, di “predisporre interventi mirati – si legge nel protocollo del Progetto – alla prevenzione della penetrazione della criminalità nel tessuto sociale”.

Alla manifestazione pubblica di venerdì a Lamezia Terme parteciperanno docenti e dirigenti di molti istituti scolastici e delegazioni di studenti. Sono previste testimonianze di protagonisti dei movimenti di impegno civile attivi in Calabria e hanno assicurato la loro presenza i figli dei coniugi Aversa, il sovrintendente della Polizia, Salvatore Aversa e la moglie Lucia Precenzano, caduti in un agguato mafioso a Lamezia, il 4 gennaio di diciannove anni fa.

“E’ un’iniziativa importante – sottolinea il presidente Francesco Talarico – che si muove sul piano culturale e della sensibilizzazione della convivenza civile e democratica, nel quadro dell’impegno contro la ‘Ndrangheta e ogni forma di criminalità che vede il Consiglio regionale ritrovarsi unito e determinato, aldilà degli schieramenti”. “Con questo progetto organico di educazione alla legalità finanziato dal Consiglio regionale  – aggiunge il presidente dell’Assemblea – ci rivolgiamo agli studenti di tutte e cinque le nostre province. L’obiettivo, oltre le finalità preventive e formative,  è accrescere la capacità di resistere da parte delle giovani generazioni ai falsi valori e ai richiami della ‘ndrangheta e della criminalità in genere tenendo vivi in loro,  con gli strumenti della cultura e della conoscenza, i principi di legalità, momento essenziale di crescita civile e culturale.”

 

 

gm                                                                           L’Ufficio Sta

Change privacy settings