Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), VENERDì 30 SETTEMBRE 2022

Torna su

Torna su

 
 

Lamezia Terme, Consigliera Cittadino critica con il sindaco di catanzaro Fiorita sulla rinomina dell’Aeroporto Leggendo questa mattina le parole pronunciate dal Sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, sulla necessità di aggiungere il nome di Catanzaro al nostro Aeroporto Internazionale mi è venuto subito un dubbio sul lavoro che facesse e sono andata subito a verificare

Lamezia Terme, Consigliera Cittadino critica con il sindaco di catanzaro Fiorita sulla rinomina dell’Aeroporto Leggendo questa mattina le parole pronunciate dal Sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, sulla necessità di aggiungere il nome di Catanzaro al nostro Aeroporto Internazionale mi è venuto subito un dubbio sul lavoro che facesse e sono andata subito a verificare

Leggendo questa mattina le parole pronunciate dal Sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, sulla necessità di aggiungere il nome di Catanzaro al nostro Aeroporto Internazionale mi è venuto subito un dubbio sul lavoro che facesse e sono andata subito a verificare. Avuta conferma del fatto che faccia il professore universitario, peraltro nel Dipartimento di Scienze Politiche dell’Unical, mi sono chiesta a che cosa gli fossero servite tutte quelle centinaia di migliaia di pagine che avrà letto nella sua vita.
La Cultura infatti altro non è che “Arricchimento delle facoltà intellettuali individuali, perseguito attraverso l’acquisizione critica di cognizioni ricavate dallo studio e dall’esperienza”.
La cultura gli avrebbe dovuto dare gli strumenti per capire, soprattutto in un’epoca di atroci conflitti mondiali, che le contrapposizioni e le ostilità sono esclusivamente foriere di divisioni e disgregazioni, proprio quello di cui nessuno sente il bisogno e che un politico che si professa illuminato e portatore di “primavera” non dovrebbe assolutamente coltivare.
Fiorita, se proprio ha tra le sue priorità quella di rinominare l’aeroporto di Lamezia Terme, avrebbe potuto invitare Sindaco, Giunta e Consiglieri Comunali a sedersi ad un tavolo e spiegare il perché ritenga di doversi arrogare tale diritto senza prima aver sollecitato un confronto ed un dialogo, all’esito del quale magari ci avrebbe pure convinto. Dinanzi a tale arroganza da me riceverà sempre un pregiudiziale e piccato no sia pur dinanzi a qualsiasi, sia pur lungimirante, motivazione.
P.S. Pare che il Pd lo stia supplicando di candidarsi per concorrere alla elezione di Presidente della Provincia di Catanzaro, lo avviso sin da ora, che il mio “bello e pesante voto ponderato” come consigliera comunale di Lamezia non lo avrà!