Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 AGOSTO 2022

Torna su

Torna su

 
 

La Vigor resiste un tempo ad Avellino. Il rigore di Mangiapane non basta

La Vigor resiste un tempo ad Avellino. Il rigore di Mangiapane non basta

Una doppietta di Ricci e la segnatura di Millesi affondano i lametini di Costantino

La Vigor resiste un tempo ad Avellino. Il rigore di Mangiapane non basta

Una doppietta di Ricci e la segnatura di Millesi affondano i lametini di Costantino

 

AVELLINO (4-4-2): Marruocco; Meola, Puleo, Rinaldi, Ricci; Balzano (46′ Rega), D’Angelo, Licciardi, Comini; Vicentin (57′ Millesi), Panatteri (87′ Scandurra). A disp.: Cascella, Nocerino, Viscido, Fanelli, Scandurra. All.: Marra

VIGOR LAMEZIA (4-2-3-1): Forte; Trovato, Sinicropi, Caridi, Mercurio; Giuffrida (70′ Iannazzo, 83′ Rondinelli), Mangiapane; Lattanzio, Catalano, Manganaro (76′ Scalese); De Luca. A disp.: Quarta, Parisi, Potestio, Scalese. All.: Costantino

ARBITRO: Minelli di Varese

MARCATORI: 3’ rig. Mangiapane (V), 18’ e 47′ Ricci (A), 93′ Millesi (A)

NOTE: Spettatori: 2.500 circa. Angoli: 9-2. Recupero: 2′-4′. Ammoniti: Caridi, Giuffrida, D’Angelo, Ricci, Mangiapane

AVELLINO – Formazione tipo per l’Avellino di Salvatore Marra che manda in panchina il neo-acquisto Millesi in compagnia del rientrante Scandurra. Dall’altro lato, il tecnico della Vigor Lamezia Costantino non rischia dall’inizio Parisi, preferendogli Sinicropi al fianco di Caridi al centro della linea difensiva a quattro. Dietro l’unica punta De Luca il trio Lattanzio, Catalano e Manganaro che ha vinto il ballottaggio con Scalese.Occasione subito per l’Avellino in avvio. Angolo di Comini dalla sinistra, Puleo devia sul secondo palo dove Panatteri non riesce ad insaccare. Sempre i biancoverdi in avanti con Comini: cross dalla sinistra per il colpo di testa debole di Panatteri tra le braccia di Forte. Fallo di Ricci su Lattanzio in area. Contatto apparso netto. Mangiapane dal dischetto, Marruocco intuisce ma non riesce a bloccare. La palla gli scivola sotto la pancia e lentamente s’insacca. Al 15’ spunto di Panatteri sulla destra. L’attaccante vince un contrasto con Caridi, ma si allunga la palla e viene chiuso da Forte in uscita. Al 17’ occasionissima per Vicentin che toglie palla a Sinicropi: destro secco, respinto da Forte. Dall’angolo Comini, respinge la difesa Ricci dal limite beffa il portiere. Gran gol per il difensore che si riscatta dopo l’errore sul rigore lametino. Al 23′ solita punizione di Mangiapane bloccata in due tempi da Marruocco, con qualche apprensione. Ospiti pericolosi, al 27′, con Mercurio che di sinistro impegna severamente Marruocco. Sull’azione seguente Vicentin di destro calcia sopra la traversa. Azione insistita dell’Avellino: Vicentin sponda per Panatteri che serve D’Angelo chiuso davanti a Forte in angolo. Un minuto dopo Lattanzio dalla destra in contropiede serve sul lato opposto Catalano che davanti alla porta, dopo un intervento sbagliato di Balzano, sbaglia un gol facile di piatto sinistro. E’ l’ultima emozione di una prima frazione giocata su buoni ritmi, con occasioni da entrambi i lati.Marra toglie Balzano (prestazione opaca) ed inserisce Rega ad inizio ripresa. Subito punizione per l’Avellino. Ricci dai venticinque metri sorprende Forte con un destro a giro preciso che s’insacca all’incrocio alla sinistra del portiere. Lattanzio all’ottavo anticipa in uscita Marruocco e gira al centro. La sfera arriva a Catalano che di sinistro trova solo la respinta di D’Angelo, provvidenziale nell’occasione. E’ turno di Millesi che esordisce in Seconda Divisione con l’Avellino al 12′. Al 18′ solita punizione in posizione centrale di Mangiapane, facilmente controllata da Marruocco. Al 22′ Rega toglie palla a Mercurio e serve a Panatteri una palla d’oro. L’attaccante di destro trova la miracolosa parata in due tempi del giovane Forte, reattivo nella circostanza. Marra è passato al 4-2-3-1, con Millesi dietro l’unica punta Panatteri, con Comini a sinistra e Rega a destra. Al 28′ lancio di Caridi per De Luca che in area non aggancia. Un minuto dopo Panatteri in contropiede “passa” dal limite a Forte. Si fa male Iannazzo dopo uno scontro con Ricci. Al suo posto Rondinelli. Torna anche Scandurra che entra al posto di Panatteri. Al 46′ girata di sinistro di De Luca che impegna in due tempi Marruocco, attento e concentrato. Nel finale arriva il tocco semplice sulla linea di porta di Millesi dopo un’azione di Rega sulla destra, innescato da Scandurra. Finisce così: sesta vittoria interna di fila per l’Avellino.
tuttolegapro.com