Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 26 MAGGIO 2024

ELEZIONI CITTANOVA 2024, OGGI ORE 19,30 IN DIRETTA DOMENICO ANTICO. Siamo Live. Seguici dalle ore 19,30
Torna su

Torna su

 
 

Il PD: “Cittanova Cambia” è una coalizione di centrosinistra”. Adesso il partito di De Maria faccia chiarezza sul ruolo di Marchese in giunta L’assessore ha aderito a Forza Italia. Da coalizione civica, De Maria e Cosentino l’hanno collocata in un’area politica ben definita

Il PD: “Cittanova Cambia” è una coalizione di centrosinistra”. Adesso il partito di De Maria faccia chiarezza sul ruolo di Marchese in giunta L’assessore ha aderito a Forza Italia. Da coalizione civica, De Maria e Cosentino l’hanno collocata in un’area politica ben definita

Nel manifesto pubblico affisso a Cittanova in risposta al movimento politico “A Testa Alta”, il partito democratico ha voluto specificare la collocazione politica della coalizione “Cittanova Cambia”, nel centrosinistra. Regola politica di trasparenza impone al sindaco ed i suoi alleati di fare chiarezza sulla presenza dell’assessore Marchese nella giunta comunale. Nulla contro Marchese, persona perbene e rispettosa, ma quando si lascia alle spalle la coalizione civica per identificarla nel centrosinistra, ci sono delle regole elementari che vanno rispettate.
Il buon senso impone il ritiro delle deleghe, altrimenti si alimenta la confusione e l’antipolitica che sta portando al disastro il rapporto tra elettori e politica. Oltre il 50% dei calabresi non va a votare.
De Maria segretario del partito democratico, dirigente di vecchia data, già dai tempi del vecchio apparato del Pci, queste “regoline” le dovrebbe sapere. Da dirigente politico “sereno”, conosce molto bene l’abc della politica.
Nella parte iniziale del manifesto, “Cittanova Cambia”, testualmente recita: “La decisione del gruppo “A Testa Alta”, di rompere il rapporto con le forze della coalizione “Cittanova Cambia” per passare all’opposizione rappresenta anzitutto un atto di tradimento verso gli elettori i quali alle elezioni 2014 e del 2019 hanno affidato allo schieramento di centro-sinistra il mandato di amministrare nel segno del cambiamento rispetto alle precedenti gestioni fallimentari del centro-destra che il paese sta ancora pagando”.
Dal partito democratico ci saremmo aspettati una presa di posizione ben definita nel segno della trasparenza politica-amministrativa. Giò Marchese, è stato chiarissimo, nella sua decisione di aderire a Forza Italia, nulla contro questa decisione, rispetto massimo, ma il buon senso impone a Cosentino, De Maria e Marchese di agire di conseguenza nel rispetto reciproco degli elettori di Cittanova.