Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), GIOVEDì 18 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Il libro postumo di Isabella Loschiavo al centro dell’ultimo Caffè Letterario di Approdonews

Il libro postumo di Isabella Loschiavo al centro dell’ultimo Caffè Letterario di Approdonews

| Il 09, Set 2011

“L’Amore nella Poesia Classica: lirici greci e poeti elegiaci latini” è stato presentato da Ugo Verzì Borgese, Nel corso della manifestazione Napoli  lancia l’idea dell’istituzione di un premio letterario taurianovese  intitolato alla scomparsa scrittrice e al poeta Emilio Argiroffi

di SALVATORE LAZZARO

Il libro postumo di Isabella Loschiavo al centro dell’ultimo Caffè Letterario di Approdonews

“L’Amore nella Poesia Classica: lirici greci e poeti elegiaci latini” è stato presentato da Ugo Verzì Borgese, Nel corso della manifestazione Napoli  lancia l’idea dell’istituzione di un premio letterario taurianovese  intitolato alla scomparsa scrittrice e al poeta Emilio Argiroffi

 




TAURIANOVA – Ha corretto le bozze tra atroci sofferenze procuratele  dal male che la stava consumando, tra sprazzi di lucidità che si facevano sempre più sporadici. Coerente sino alla fine con la sua missione di intellettuale ed educatrice.

Ma non ce l’ha fatta a vedere pubblicata la sua opera, l’ultima delle trenta (e forse ne abbiamo saltata qualcuna) che ha fato alle stampe nella sua lunga, prolifica e versatile attività di scrittrice, saggista, storica, poetessa e giornalista.

Il libro postumo di Isabella Loschiavo (scomparsa il 14 luglio scorso)  è stato presentato nel corso dell’ultimo Caffé Letterario organizzato dal quotidiano online Approdonews, che ha la sua sede a Taurianova e del quale la scrittrice è stata pregiata collaboratrice.

 Il volume, edito da Varamo, si intitola “L’Amore nella poesia classica : lirici greci e poeti elegiaci latini”. Un’opera pensata – come ha scrittola Loschiavo nella prefazione – non soltanto per gli addetti ai lavori (docenti e discenti), ma anche per coloro che, amanti del classico, vogliano approfondirne l’elemento poetico-amoroso.

L’ultimo Caffé Letterario di Approdonews di questa stagione estiva non poteva, dunque,  non concludersi con un sentito omaggio alla intellettuale taurianovese, che tanto lustro ha dato alla città (della quale è stata amministratrice quale assessore) e alla Calabria tutta con le sue innumerevoli opere, molte delle quali sono state insignite di premi e riconoscimenti.

La serata – svoltasi in un clima di sostanziale commozione – è stata condotta dal direttore di Approdonews, Salvatore Lazzaro. Il quale ha ricordato l’amica e collega tratteggiandone l’impegno giornalistico, e rievocando l’esperienza di “questacittà”, il mensile taurianovese diretto in tandem dai due, che per oltre due lustri ha raccontato i fatti cittadini, sforzandosi di interpretarli.

Sul libro postumo ha dettagliatamente relazionato il professor Ugo Verzì Borgese, poeta, saggista e latinista di Rosarno, amico fraterno – unitamente al professor Antonio Orso – di Isabella Loschiavo, e sodale in tantissime iniziative culturali.

Per lei, Verzì Borgese  ha scritto una lirica che mai avrebbe voluto comporre: un epicedio, ovvero un lamento funebre  Il cui testo, e altri scritti sulla scomparsa della intellettuale taurianovese, sono contenuti in una raccolta di prossima pubblicazione, corredata da rare e significative immagini di Isabella, curata dallo stesso Verzì Borgese.

Da parte sua, l’avvocato Tonino Napoli (garante del lettore di Approdonews) ha voluto ricordarela Loschiavo come insegnante, essendone stato alunno nelle scuole superiori. Raffigurandola non soltanto come valida docente di materie umanistiche  ma anche e soprattutto  come maestra di vita. Napoli ha poi lanciato l’idea dell’istituzione di un premio letterario intitolato a Isabella Loschiavo e ad Emilio Argiroffi, tutti e due – in vita –  legati da un comune sentire culturale.

Introducendo i lavori, il sindaco di Taurianova, Mimmo Romeo, ha reso omaggio alle virtù della illustre concittadina, ribadendo la volontà della civica amministrazione di cointestarle la biblioteca comunale, già intitolata al filosofo taurianovese Antonio Renda (la cui vita e le cui opere sono state l’argomento di un volume monografico di Isabella Loschiavo).

La manifestazione è proseguita con la lettura, da parte degli autori (amici, colleghi e studenti della scomparsa) di poesie vergate nell’immediatezza della dipartita di Isabella Loschiavo e alla stessa dedicate: la poetessa Maria Frisina, il giornalista Gianfranco Sofia, il diacono Cecè Alampi e la studentessa universitaria Eleonora Vinaccia.

Il Caffé Letterario si è doverosamente concluso con l’intervento del dottor Giuseppe Prete (figlio di Iabella Loshiavo, che ha presenziato all’evento assieme al padre, il dottor Renato Prete), il quale, in poche e toccanti parole, ha dipinto un affettuoso e dolce ritratto della madre; facendo sapere, infine,  che metà dei proventi derivanti dalla vendita del libro saranno devoluti all’Ail, l’associazione per la lotta alle leucemie e ai linfomi, sezione di Re