Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 01 FEBBRAIO 2023

Torna su

Torna su

 
 

Il Cup di Taurianova è chiuso, manca (ancora il) personale: Il “calvario” per i cittadini continua… fino a quando? Paradossale è la situazione che per fare una visita al Centro Salute Mentale di Taurianova, occorre recarsi prima a Laureana di Borrello per registrare la ricetta (sic!)

Il Cup di Taurianova è chiuso, manca (ancora il) personale: Il “calvario” per i cittadini continua… fino a quando? Paradossale è la situazione che per fare una visita al Centro Salute Mentale di Taurianova, occorre recarsi prima a Laureana di Borrello per registrare la ricetta (sic!)

La situazione è davvero al collasso. Il personale è esausto e per utilizzare un eufemismo, è seriamente a rischio la loro salute. Ed è quello che purtroppo accade, come un “deja vu”, la chiusura del Centro Unico di Prenotazione (Cup) sito nel Poliambulatorio di Taurianova. Dove a causa di una sola operatrice la stessa non potrebbe permettersi nemmeno di sentirsi male (come d’altronde è accaduto), che una volta chiuso, come lo è tuttora, i disagi per i cittadini bisognosi di cure si trasformano in un calvario.
Non è la prima volta che accade questo grave disagio che mette a dura prova intere strutture sanitarie per le loro prestazioni. Paradossalmente abbiamo servizi medici professionali altamente qualificati ma la burocrazia e la carenza di personale crea intoppi e stucchevoli disagi che si ripetono a cadenza frequente nel tempo. Eppure nulla si muove!
Abbandonati a sé stessi, non solo dalle istituzioni, ma anche dalla politica, quella dei proclami delle stravaganterie elettorali e delle bagatelle da bar con le promesse di un marinaio ubriaco per poi dileguarsi tra “selve oscure” inesplorate. Nei fatti carenti di azioni incisive e spine dorsali, ma dotati dalla ricchezza della bocca!
Il Cup di Taurianova è chiuso, i cittadini della Piana di Gioia Tauro bisognosi di cure e di visite mediche dovrebbero recarsi a Cittanova o a Polistena, registrare la ricetta medica e poi recarsi a Taurianova per la visita. E chi ne ha bisogno non sono “turisti fai da te”, ma cittadini bisognosi di cure con patologie più o meno serie.
Paradossale è la situazione del Centro Salute Mentale di Taurianova, polo di eccellenza che elargisce servizi sanitari ad una grande fetta di territorio. Per usufruire dei loro servizi un cittadino, quando il Cup di Taurianova è chiuso, dovrebbero recarsi al Cup di Laureana di Borrello (sic!), timbrare e poi ritornare a Taurianova per la prestazione sanitaria. Assurdo? Paradossale? Sicuramente “Ridicolo”!
E c’è da dire che gli organi preposti sono stati già avvisati di tali disagi. E cosa dire del Centro Dialisi dove in quel luogo “salvavita” oltre al disagio della malattia stessa devono affrontare le ataviche difficoltà burocratiche che abbiamo in molte occasioni segnalato e denunciato facendoci portavoce di tali impellenze non più accettabili.
Sollecitiamo, ma con fermezza, affinché il Commissario della Sanità che non ha più alibi in quanto non viene da un’altra realtà come in passato, ma è lo stesso Presidente della Regione Roberto Occhiuto a intervenire immediatamente con l’assunzione di personale perché la questione sta davvero degenerando. E facciamo un appello anche al Commissario straordinario dell’Asp di Reggio Calabria, la dott.ssa Lucia Di Furia che dal suo insediamento si è dimostrata sensibile e attenta ai problemi del territorio per cercare di dare una soluzione al problema.
Così, con tutta franchezza, non si può più andare avanti!
(GiLar)