Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), DOMENICA 26 MAGGIO 2024

ELEZIONI CITTANOVA 2024, OGGI ORE 19,30 IN DIRETTA DOMENICO ANTICO. Siamo Live. Seguici dalle ore 19,30
Torna su

Torna su

 
 

Ha raggiunto il traguardo dei 100 anni Donna Maria Guglielmina Rizzo Bonaccorsi Contessa di Grado e di Premuda, figlia dell’eroe pluridecorato Luigi Rizzo

Ha raggiunto il traguardo dei 100 anni Donna Maria Guglielmina Rizzo Bonaccorsi Contessa di Grado e di Premuda, figlia dell’eroe pluridecorato Luigi Rizzo

Anna M. Crisafulli Sartori
Ha raggiunto il traguardo dei 100 anni Donna Maria Guglielmina Rizzo Bonaccorsi, contessa di Grado e di Premuda, figlia dell’eroe pluridecorato Luigi Rizzo. A festeggiarla, il 19 aprile, amici e parenti, primi fra i quali i figli e una fitta schiera di nipoti e pronipoti. Per l’importante genetliaco, Donna Mina ha ricevuto il messaggio augurale dello Stato Maggiore della Marina Militare Italiana di cui è stato latore il Comandante della Capitaneria di Porto di Milazzo, Capitano di Fregata Luca Torcigliani, e la visita del sindaco Pippo Midili. Nell’antico palazzo che guarda il bel lungomare di Milazzo, come è ormai consuetudine, ha ricevuto anche gli omaggi e i fervidi auguri di una rappresentanza della Federazione provinciale di Messina dell’Istituto del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valor militare, di cui la contessa è socia onoraria. La delegazione era guidata dal presidente, prof. Biagio Ricciardi, affiancato dai componenti del Direttivo: ten. colonnello (ris.) Letterio Sciliberto, capitano Filiberto Corso presidente della sezione di Milazzo, e dott. David Truscello; dalla dottoressa Maria Eleonora Salvo, presidente del Comitato Dame, nonché consigliera nazionale N. A., e dal socio azzurro, Ammiraglio Santi Giacomo Le Grottaglie. Era presente anche il presidente dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, sez. di Messina, Francesco Alessi. La contessa Rizzo si è intrattenuta con gli ospiti con grande affabilità, soffermandosi su qualche evento del passato. Donna molto aperta e sensibile, depositaria di ricordi unici, che porge con garbo e con un cordiale sorriso, ha mostrato di aver gradito molto la presenza della delegazione e l’omaggio di trentatré rose di color rosa (una per ogni tre anni, più una rosa bianca) legate da un nastro azzurro, simbolo della Federazione. Ha, quindi, spento la candelina posta sulla torta di fragoline e cuoricini, espressione dell’affetto da cui è circondata.