Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), FRIDAY 17 SEPTEMBER 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Green Pass, rinviato l’elenco dove accedere, così come scuola e trasporti, si rinvia alla prossima settimana Il Governo dichiara che la priorità in questo momento è la giustizia. In ogni caso per il rientro a scuola, sembrano tutti d'accordo per la presenza in classe

Green Pass, rinviato l’elenco dove accedere, così come scuola e trasporti, si rinvia alla prossima settimana Il Governo dichiara che la priorità in questo momento è la giustizia. In ogni caso per il rientro a scuola, sembrano tutti d'accordo per la presenza in classe

C’è il rinvio per il decreto dove si doveva stabilire i luoghi per accedere con il Green Pass, il premier Mario Draghi afferma che di scuola come di lavoro e trasporti, se ne riparlerà la prossima settimana e afferma che, “Faremo ogni sforzo perché tutti siano tra i banchi in presenza dal primo giorno”.
Dopo le polemiche di questi giorni, anche all’interno della maggioranza, sull’annuncio di alcune restrizioni di accesso se non si è in possesso della certificazione verde e quindi una forte campagna a convincere i cittadini a vaccinarsi, c’è il rinvio delle decisioni alla prossima settimana anche per stabilire l’elenco dove si potrebbe entrare con il Green Pass, in vigore dal 6 agosto.
La priorità secondo il premier in questo momento è la giustizia e poi lo spazio ad altri provvedimenti. Tra questi anche la scuola e i viaggia per navi, treni e aerei.
Per quanto concerne la scuola si sta studiando la questione sull’obbligo vaccinale a professori e studenti, tanto caro ai presidi che ne stanno facendo una battaglia. Per quanto riguarda i professori e il personale scolastico, c’è uno spiraglio, ma sembrerebbe difficile l’obbligo di vaccinazione agli studenti. Anche se, secondo i dati ci dicono che circa l’80% del personale scolastico è già immunizzato.
Il ministero dell’istruzione d’altro canto sta preparando un piano di rientro nelle aule che avverrà tra meno di due mesi. Secondo quanto emerge, sembrerebbe che studenti e insegnanti torneranno in presenza, anche dove non sarà possibile il distanziamento e per quanto riguarda la vaccinazione non un obbligo, ma una “forte raccomandazione”. Bisogna capire invece, quali saranno le indicazioni per le persone non vaccinate, ovviamente sarà la cabina di regia a stabilirlo.
“Il mondo della scuola ha reagito con responsabilità”, ha affermato il ministro Patrizio Bianchi, ma tutto dipenderà dai dati dei contagi non dovessero migliorare.
Su una linea sembrano d’accordo tutti ed è che la scuola quando ripartirà dovrà essere in presenza.
Infine sui Green Pass per viaggi aerei, navi e treni, la decisione meglio rinviarla a fine agosto in quanto molti italiani hanno già prenotato le vacanze. In quanto c’è una stagione turistica in corso ed è meglio non complicare le cose per non rischiare qualche annullamento dei viaggi.
(GiLar)