Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MONDAY 23 NOVEMBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Gioia Tauro, presentato il progetto Ciambra Consiste nella riqualificazione strutturale, igienico sanitaria e in un piano d’intervento contro la dispersione scolastica per 165 bambini residenti

Gioia Tauro, presentato il progetto Ciambra Consiste nella riqualificazione strutturale, igienico sanitaria e in un piano d’intervento contro la dispersione scolastica per 165 bambini residenti
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

di Caterina Sorbara

E’ stato presentato ieri  mattina  a Gioia Tauro   a  Sala Fallara un importante progetto, denominato “Progetto Ciambra”,  relativo al quartiere Ciambra, dove vive la comunità Rom.

Sono previsti otto milioni di euro  che  permetteranno la riqualificazione strutturale, igienico sanitaria  e un piano d’intervento contro la dispersione scolastica per 165 bambini residenti.

Il progetto è stato elaborato  dall’architetto Enrico Versaci con il supporto di Angela Nicoletta dell’ufficio tecnico del Comune di Gioia Tauro.

L’idea del progetto è scaturita dopo la visita effettuata nel quartiere Ciambra,  da Antonio Marziale, Garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, nello scorso mese di luglio, subito sposata dal  sindaco della città Giuseppe Pedà, da don Antonio Scordo, parroco del Duomo di Gioia Tauro e  dal presidente del Consiglio Comunale Santo Bagalà.

Soddisfatto Antonio Marziale ha detto:  “Finalmente un sindaco che assume degli impegni e li mantiene, dopo la mia visita al quartiere sono stato male al pensiero di quei bambini che vivono in condizioni di disagio.   Adesso grazie a questo progetto  le loro condizioni di vita miglioreranno, potranno andare a scuola, ci sarà un pulmino con un vigile, una chiesa e un’unità abitativa anche per il sacerdote”.

“E’ un grande progetto”, ha sottolineato il sindaco di Gioia Tauro Giuseppe Pedà. “I bambini avranno la scuola e si integreranno, non solo,  avranno anche il materiale didattico, borse di studio per le attività complementari come per esempio la lingua straniera, lo sport e la danza. Inoltre sono previsti interventi per la tutela della salute e di sostegno alla disabilità”.

A seguire gli interventi del presidente del Consiglio Comunale Santo Bagalà e dell’architetto Versaci che si sono soffermati sull’importanza del progetto e l’illustrazione dello stesso. Un grande progetto espressione di una città attiva e propositiva, tesa al cambiamento.

 

Change privacy settings