Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 APRILE 2024

Torna su

Torna su

 
 

Gioia Tauro, il comune ha avviato il lavori di pulizia del Budello

Gioia Tauro, il comune ha avviato il lavori di pulizia del Budello

La situazione igienico sanitaria ha costretto il sindaco ad agire al posto della Provincia a cui spetterebbero i lavori

Gioia Tauro, il comune ha avviato il lavori di pulizia del Budello

La situazione igienico sanitaria ha costretto il sindaco ad agire al posto della Provincia a cui spetterebbero i lavori

 

 

«La pulizia del torrente spetterebbe alla Provincia che però, nonostante le richieste ufficiali e le rassicurazioni informali non è ancora intervenuta». Con queste parole il sindaco di Gioia Tauro, Renato Bellofiore, ha annunciato che da questa mattina una squadra di operai del comune è al lavoro per pulire il letto del torrente Budello. L’urgenza dell’intervento è dettata da gravi motivi di sicurezza e igiene. Il letto del torrente è infatti in gran parte ostruito da rovi e da materiale ingombrante.

«Ci stiamo facendo carico di questi onerosi lavori che non ci competono – ha detto il primo cittadino gioiese – per l’estrema criticità della situazione che si è venuta a creare e che costituisce un serio pericolo per i cittadini residenti. La sporcizia del torrente crea gravissimi disagi alla popolazione e favorisce il proliferare dei ratti. Il comune ha fatto tutto quello che poteva per contrastare il fenomeno. Ha rimosso i cassonetti della spazzatura nel periodo dell’emergenza e ha effettuato tutti i cicli di disinfestazione previsti. Le segnalazioni degli abitanti dei quartieri limitrofi al fiume – ha detto ancora Bellofiore – proseguono e noi non possiamo continuare ad aspettare chi perde tempo invece di intervenire».

A confermare l’urgenza dell’intervento sono state due relazioni redatte rispettivamente dalla Polizia municipale e dall’azienda sanitaria provinciale. In quest’ultima si legge “che il fiume è ricoperto da una fitta vegetazione, gli argini sono costellati da buche di varie dimensioni che consentono facile ricovero per le tane dei topi. Vista la presenza di numerose abitazioni civili si richiede con la massima urgenza gli opportuni interventi onde debellare tali inconvenienti”.

«Abbiamo predisposto i lavori in somma urgenza – ha concluso Renato Bellofiore – per evitare che la situazione possa degenerare ulteriormente e per ridimensionare i disagi dei cittadini. Abbiamo comunicato l’avvio dei lavori alla Provincia. Ci auguriamo che al più presto la Provincia possa intervenire e alle ripetute rassicurazioni seguano anche gli interventi concreti effettuati metodicamente e in maniera seria».