Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 20 APRILE 2024

Torna su

Torna su

 
 

A Gerace il quarto appuntamento con Barocco Mediterraneo

A Gerace il quarto appuntamento con Barocco Mediterraneo

Protagoniste dell’evento musicale tre giovani musiciste: Barbara Franco, clarinettista geracese, Nicoletta Femia, sassofonista sidernese e Claudia Bova, pianista e musicologa reggina

A Gerace il quarto appuntamento con Barocco Mediterraneo

Protagoniste dell’evento musicale tre giovani musiciste: Barbara Franco, clarinettista geracese, Nicoletta Femia, sassofonista sidernese e Claudia Bova, pianista e musicologa reggina

 

 

Si è tenuto nel pomeriggio di mercoledì 30 maggio il quarto appuntamento con Barocco Mediterraneo, rassegna di Musica e Arte Barocca che prevede diversi eventi programmati nel corso dell’intero anno solare 2012, ideata dallo storico dell’Arte Attilio Spanò in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Gerace, guidata dal Sindaco Giuseppe Varacalli, e coordinata dal consigliere comunale con delega alla Cultura, Luca Marturano.

Teatro del concerto per clarinetto, sassofono e pianoforte, pianificato in collaborazione con l’Associazione Musicale “Paolo Savoja” di Gerace, presieduta dal professor Cosimo Ascioti, la magnifica Chiesa di San Francesco d’Assisi. Protagoniste dell’evento musicale tre giovani musiciste: Barbara Franco, clarinettista geracese diplomatasi nel 2005 presso il Conservatorio “F. Cilea” di Reggio Calabria con il massimo dei voti, già collaboratrice presso il Teatro dell’Opera di Roma; Nicoletta Femia, sassofonista sidernese diplomata con il massimo dei voti presso il Conservatorio “F.Cilea” di Reggio Calabria, docente presso l’Accademia Musicale “Harmonia” della Locride e fresca vincitrice (lo scorso 20 maggio, ndr) del primo premio assoluto al concorso “Giovani in musica” tenutosi al Teatro “F. Cilea” di Reggio Calabria; e infine Claudia Bova, pianista e musicologa reggina, diplomata al Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza, laureata in lettere ad indirizzo storico-musicale presso l’Università “La Sapienza” di Roma con il massimo dei voti, diplomata in jazz, in discipline musicali con lode e menzione d’onore ed in didattica della musica, nonché vincitrice del Premio “Francesco Cilea d’oro” nel 1996 e terza classificata al Concorso Nazionale di esecuzione musicale “Premio Virginia Centurione Bracelli” del 2006.

Il programma dell’esibizione – cui ha assistito un pubblico molto interessato tra cui hanno trovato posto anche molti addetti ai lavori del panorama musicale provinciale – ha visto l’esecuzione di musiche di Johann Sebastian Bach, quali il minuetto Badinerie per sax contralto e pianoforte e l’aria “on the G String” per clarinetto, sax soprano e pianoforte; e ancora il Canone in Re Maggiore per clarinetto e pianoforte di Johann Pachelbel, e la Baroque Conversation di Bernet.

Al termine dell’apprezzato concerto il Vice Sindaco di Gerace, Giuseppe Macrì, ha voluto testimoniare il plauso dell’Amministrazione comunale all’indirizzo delle tre giovani musiciste, per le quali il già citato professor Ascioti ha poi pronunciato parole molto lusinghiere: «Le tre concertiste, che tanto lustro danno alla nostra provincia in ambito musicale, hanno eseguito con grande spontaneità alcune tra le pagine più delicate e tecnicamente impegnative del repertorio barocco, dando prova di un’altissima preparazione tecnica, musicale ed interpretativa».

redazione@approdonews.it