Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), FRIDAY 17 SEPTEMBER 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Galimi”Anche nei nostri ospedali si registrano eccellenze” Nonostante la carenza di personale che ormai cronicamente affliggono il Nosocomio di Polistena, la professionalità, competenza e sinergia dei reparti del Presidio Ospedaliero "Santa Maria degli Ungheresi", mette in luce come la buona sanità sappia esprimersi anche in condizioni lavorative difficili

Galimi”Anche nei nostri ospedali si registrano eccellenze” Nonostante la carenza di personale che ormai cronicamente affliggono il Nosocomio di Polistena, la professionalità, competenza e sinergia dei reparti del Presidio Ospedaliero "Santa Maria degli Ungheresi", mette in luce come la buona sanità sappia esprimersi anche in condizioni lavorative difficili

Il comitato per la salute della piana sottolinea la “buona sanità” che viene praticata anche alla nostra latitudine. Il portavoce dell’associazione Michele Galimi, dichiara che abbiamo il dovere di riflettere anche sulle buone pratiche, non solo evidenziare inadempienze che finiscono per dare una immagine negativa del nostro ospedale ,che non merita. Nonostante la carenza di personale che ormai cronicamente affliggono il Nosocomio di Polistena, la professionalità, competenza e sinergia dei reparti del Presidio Ospedaliero “Santa Maria degli Ungheresi”, mette in luce come la buona sanità sappia esprimersi anche in condizioni lavorative difficili. Ne è un esempio il lavoro di stretta collaborazione tra il Reparto di Chirurgia generale guidato dal Dottor Anastasio Palmanova, il Reparto di Anestesia e Rianimazione guidato dalla Dottoressa Francesca Liotta, il Servizio di Radiologia con il primario Dott. Cordopatri e il reparto di Ortopedia guidato dal dott. Lagana. L’ultimo episodio di questa fruttuosa collaborazione, riguarda R.M., ragazzo di 18 anni che in seguito ad incidente stradale riportava politrauma con grave shock emorragico. Immediatamente stabilizzato dal Rianimatore, Dott.ssa Liotta direttore della U.O.C. di Anestesia e Rianimazione, dopo Tac in urgenza, si procedeva ad intervento chirurgico salvavita eseguito dal Dott. Palmanova Anastasio coadiuvato dal dott. Natale Rocco e Michele Guardavalle, di splenectomia e resezione epatica. Seguiva sempre sotto controllo intraoperatorio della Dott.ssa Liotta, intervento chirurgico di stabilizzazione della frattura del femore. eseguita dalla Dott.ssa Pugliese Teresa e dal Dott. Loiacono dopo prima assistenza ortopedica del Dott. Papasergi. Il lavoro di equipe, svolto dai reparti del Presidio di Polistena, dimostra ancora una volta la capacità di saper svolgere attività di alta professionalità con attenzione e competenza sapendo sfruttare al meglio le poche risorse disponibili al momento. Un’inestimabile risorsa per la nostra sanità locale, non sempre messe nelle condizioni di lavoro che meriterebbe.