Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MERCOLEDì 30 NOVEMBRE 2022

Torna su

Torna su

 
 

Educazione finanziaria: boom di richieste per le scuole di trading Le migliori scuole di trading online

Educazione finanziaria: boom di richieste per le scuole di trading Le migliori scuole di trading online

La ricerca per corsi e scuole di trading sta conoscendo un vero e proprio boom: soprattutto online, gli appassionati di finanza mirano a trovare il percorso didattico migliore per le proprie esigenze, magari gratuito. Esistono corsi a pagamento e corsi senza costi proposti dai broker certificati che permettono di acquisire tutte le nozioni necessarie per capire il funzionamento dei mercati funzionari ed iniziare ad operare in autonomia tra i numerosi asset disponibili.

Le migliori scuole di trading online

 

L’obiettivo di una scuola di trading che desideri davvero formare gli investitori di domani è usare una terminologia semplice spiegando, di volta in volta, i tecnicismi cui ci si dovrà abituare. Ed è quello che la maggior parte dei broker online propone. Una scuola di trading gratuita tra le più apprezzate dagli utenti è quella di LiquidityX che offre un corso in lingua italiana in formato e-book fruibile dopo aver effettuato la prima registrazione, senza la necessità di versa alcun capitale. Non solo, la piattaforma ha anche un calendario economico, propone analisi tecniche dei mercati, dispone di un glossario sempre consultabile e affronta vari tipi di strategie, tra cui quella dei CFD. A seconda del livello cui si trova l’utente, può orientarsi sulla sezione riguardante il Forex, la gestione generale del capitale, le analisi più avanzate delle statistiche o persino approfondire gli aspetti meramente psicologici degli investimenti.

Capex Academy è rivolta soprattutto ai principianti che desiderino imparare secondo i propri tempi e disponibilità. Anche in questo caso, si accenna a tutte le varie strategie, soffermandosi sulle analisi tecniche e sulle fondamentali (che sono rispettivamente specifiche di una coppia di valute o più generiche a livello economico). Ma il broker ha creato anche delle guide specifiche per cominciare a fare trading con esempi pratici.

XTB, oltre al corso, propone anche il contatto telefonico con un esperto sempre a disposizione del trader, mentre e-Toro si affaccia anche sul mondo delle criptovalute, sempre nel mirino degli investitori più navigati così come in quello dei neofiti. Questo broker si sofferma anche su eventuali rischi legati ai vari investimenti e consiglia come diversificare il proprio portafoglio.

Un ottimo e-book è anche quello di Markets.com, mentre Plus500 offre anche corsi in video e una sezione FAQ; infine, non si può non citare l’italiana Fineco, che però parte da un livello piuttosto alto ed è quindi un corso consigliato ai più esperti.

Come approcciarsi al trading online

 

La maggior parte di questi broker forma gratuitamente i trader e altrettanto gratuitamente propone di aprire un conto demo per fare pratica senza rischi, non usando denaro reale. Si tratta forse del metodo migliore per iniziare con serenità, cui si può aggiungere ad esempio il copy trading: grazie a quest’ultimo, si possono individuare investitori che hanno già avuto ottimi risultati visibili e impostare l’account perché ne ricalchi in tempo reale le mosse. Sarà così possibile vedere i più bravi all’opera e magari ottenere qualche successo in più.

Le piattaforme di trading, se attendibili e autorizzate per legge, ottengono i loro vantaggi esclusivamente attraverso lo spread che comunque si rivela sempre vantaggioso per il trader. Per questo l’interesse a creare corsi gratuiti e conferire tutti gli strumenti possibili ai futuri investitori è pressoché la norma in questi casi. Un corso a pagamento può sempre essere valutato, ma occorre ricordare che di solito si tratta di livelli più avanzati.