Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 25 MAGGIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Comunichiamo ai “Lordazzi” di Taurianova che sono stati puliti altre zone, così potete (ri)cominciare a sporcare! Una battaglia che dura da molti anni, ma che una soluzione non è stata trovata, eppure non basta, saremo sempre petulanti perché in fondo si tratta di “diversamente abili socialmente” dove il concetto di vergogna è un effimero sentimento di pietà!

Comunichiamo ai “Lordazzi” di Taurianova che sono stati puliti altre zone, così potete (ri)cominciare a sporcare! Una battaglia che dura da molti anni, ma che una soluzione non è stata trovata, eppure non basta, saremo sempre petulanti perché in fondo si tratta di “diversamente abili socialmente” dove il concetto di vergogna è un effimero sentimento di pietà!

Di GiLar

A volte ci tocca essere petulanti e di questo ce ne scusiamo chiedendo venia, ma non ai cittadini onesti, educati e che rispettano le regole. Noi chiediamo scusa ai “Lordazzi”, a quelli che sporcano ovunque il loro marciume umano e nell’anima passa, dove la vergogna è per loro “acqua di rose”, in quegli istanti nati tra il lancio di un sacchetto e sul “Perché lo fai?”. Noi chiediamo scusa a loro perché credo che le minoranze, quelle che hanno dei problemi mentali, a chi è un “diversamente abile” come loro ha bisogno delle scuse.

E siccome da anni noi, “scostumati impertinenti”, li vessiamo, li perseguitiamo con epiteti che fanno onore a loro, ma non a chi regolarmente effettua la raccolta differenziata, gli “anormali”, gli educati, quelli che hanno cura del territorio. Noi chiediamo scusa a loro per la loro condizione di “disabile sociale”.
E inoltre vorremmo altresì comunicare come si evidenzia nel profilo personale del vicesindaco Nino Caridi (ex moro anch’esso sbiancato), perché per l’ennesima volta fa vedere il lavoro straordinario che fanno gli operai addetti alla raccolta differenziata per porre rimedio ad una “disabilità sociale” nel raccogliere i rifiuti abbandonati per le strade, stavolta in Contrada Vatoni ed a Sacchinella, dove cumuli di immondizia invadevano la carreggiata, sporcavano ruderi abbandonati, dove l’atmosfera poetica combacia con gli infiniti insiemi dei “Lordazzi”, la loro è poesia allo stato brado. È un insieme di misteri che nemmeno la scienza (specie quella occulta), è riuscita a dare una spiegazione. Però, eh sì però, una domanda sorge d’impeto e spontanea, “Ma quando la finite a fare i vostri porci comodi?” …ecco, quando?