Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), MARTEDì 27 FEBBRAIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Celebrato in sella alla bicicletta il 150° anniversario dell’Unità d’Italia

Celebrato in sella alla bicicletta il 150° anniversario dell’Unità d’Italia

Grazie per aver letto questo contenuto, continua a seguirci!!

I bikers dell’associazione sportiva dilettantistica di mountain bike “Taurianova Bikers” e quelli della “Bicittanova” hanno pedalato da Taurianova fino a Gambarie d’Aspromonte

Celebrato in sella alla bicicletta il 150° anniversario dell’Unità d’Italia

I bikers dell’associazione sportiva dilettantistica di mountain bike “Taurianova Bikers” e quelli della “Bicittanova” hanno pedalato da Taurianova fino a Gambarie d’Aspromonte

 

TAURIANOVA – La quiete dopo la tempesta, chi l’avrebbe detto che il tempo avrebbe regalato una bellissima giornata di sole per celebrare in MTB il 150° anniversario dell’unità d’Italia? Si è proprio così! L’Associazione Sportiva Dilettantistica di Mountain Bike Taurianova Bikers guidata dal Presidente Corrado MIleto, insieme ai proprii Bikers e a quelli del Pres. Michele Catalano di Bicittanova, ad un mese esatto dall’organizzazione di quest’evento, si sono ritrovati a Taurianova il 17 mattina alle 7:30 per percorrere la strada sino ad arrivare a Gambarie d’Aspromonte al Cippo di Garibaldi, incontrandosi con altri ciclisti della prov. di RC. prima di ripartire abbiamo consegnato una targa ricordo” LA BICI UNISCE L’ITALIA” all’assessore Carbone Domenico del comune di S.Eufemia che la riposta dentro il mausoleo. Durante il percorso, i bikers animati dalla voglia di arrivare sino al cippo di garibaldi, per alcuni il pensiero ci riportava alla storia che non può essere cambiata ed il riferimento era al servizio del tg1 del 13 mqarzo u.s. che faceva riemergere la questione meridionale e la nostra riflessione era: ‎…si!! è triste vedere tutto ciò, nella consapevolezza che eravamo il nord del sud con le sue fabbriche che alimentavano un’economia siderurgica che dava benessere ai Calabresi.Ma non possiamo piangerci addosso come stiamo facendo adesso,… noi siamo un popolo con una grande storia e cultura che trascende dai popoli del mediterraneo ed è da questa cultura che dobbiamo ripartire, riscattarci rimboccandoci le maniche e incominciare a valorizzare ciò che abbiamo e che nessuno ci ha mai potuto togliere “IL NOSTRO TERRITORIO” con le sue risorse!!! Noi la risposta c’è l’abbiamo, e per quanto ci riguarda, nel nostro piccolo facciamo la nostra parte… Le nostre risorse valorizzate col turismo sportivo, disciplina che sta già dando i suoi frutti in altre regioni con meno territorio naturalistico e storico del nostro. A noi cosa ci manca per far meglio? La risposta a chi vuole intendere e a chi ha il SAPERE nella proopria regione e se lo va a cercare altrove, nella vicina sicilia…(vedi proposta dell’assessorato al turismo col parco della regione sicilia). Noi è da 3 anni che stiamo dimostrando con l’evento chiamato ONDA D’URTO che possiamo far conoscere posti incontaminati ricchi di storia e di sapori, a coloro che amano il ciclo-escursionismo, agli amanti della natura. Delle 10 tappe  nel corso del 2011, si parte il 27 marzo a Pentidattilo,il 10 aprile a palmi,il 14 maggio a vv, il 12 giugno a taurianova etc. Coloro che fossero interessati e sono amanti di questa disciplina, possono consultare la pagina su FB di Onda d’urto.

redazione@approdonews.it