Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), VENERDì 21 GIUGNO 2024

Torna su

Torna su

 
 

APQ Mediterraneo,sviluppo dei saperi artigianali tradizionali e integrazione dei sistemi produttivi

APQ Mediterraneo,sviluppo dei saperi artigianali tradizionali e integrazione dei sistemi produttivi

| Il 20, Giu 2011

Salone degli specchi – palazzo san giorgio reggio calabria 21 giugno 2011     ore 10.00 -13.00

APQ Mediterraneo,sviluppo dei saperi artigianali tradizionali e integrazione dei sistemi produttivi

Salone degli specchi – palazzo san giorgio reggio calabria 21 giugno 2011     ore 10.00 -13.00

 

 

 

REGGIO CALABRIA – Martedì 21 giugno a partire dalle ore 10:00, nel Salone degli Specchi di Palazzo San Giorgio a Reggio Calabria, si terrà il convegno finale del progetto APQ Mediterraneo “Progetto Marocco” Sviluppo dei saperi artigianali tradizionali e integrazione dei sistemi produttivi, organizzato dalla Regione Calabria- Assessorato ai Programmi speciali U.E., alle politiche euro-mediterranee, all’internazionalizzazione, alla cooperazione tra i popoli ed alle politiche per la pace  in collaborazione con il Co.Se.R. Calabria, consorzio unitario delle Associazioni artigiane Confartigianato, CNA, Casartigiani. Una intera giornata di lavori dedicata alla presentazione  dei risultati del “Progetto Marocco” finalizzato allo screening , alla catalogazione e alla diffusione dei saperi tradizionali del comparto del tessile calabrese e marocchino. Si aprirà con i saluti istituzionali del Sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena, dell’Assessore regionale ai Programmi speciali U.E., alle politiche euro-mediterranee, all’internazionalizzazione, alla cooperazione tra i popoli ed alle politiche per la pace, Fabrizio Capua e del Presidente del Comune di Sidi Belyout – Membro del Consiglio del Municipio di Casablanca, Monsieur Kamal Daissaoui. I lavori, coordinati da Oldani Mesoraca, Addetto Stampa Giunta Regionale, proseguiranno con la presentazione del progetto da parte di Stefano Zirilli, AD del Co.Se.R. Calabria e Responsabile Soggetto Attuatore  Regione Calabria Progetto  APQ Marocco e l’intervento di M.me Sabah Chraibi Presidente  Nazionale ESPOD, associazione marocchina per la promozione dello sviluppo femminile. Il convegno entrerà nel vivo con la presentazione concreta e tangibile delle attività realizzate durante il progetto con Domenico Corchiola, ingegnere Referente  per Università della Calabria (UNICAL –CS), che esporrà l’archivio multimediale “Saperi artigianali del Mediterraneo” e con la Responsabile Progettazione del Co.Se.R., Giusy Attisani che presenterà la collezione “Le trame del Mediterraneo” – colori, sfumature, luci e tendenze” nata dalla cooperazione tra l’imprenditoria tessile calabrese e quella marocchina. Successivamente ai contributi dei segretari provinciali di Confartigianato, CNA e Casartigiani, rispettivamente Demetrio Battaglia, Giovanni Laganà e Giovanni Aricò, il presidente del Co.Se.R. Calabria, Walter Fonte, concluderà la sessione mattutina. Alle ore 16:00, nella splendida cornice del “E-Hotel” riprenderanno i lavori ma questa volta tutti al femminile con la tavola rotonda “Opportunità di cooperazione tra le imprenditrici del bacino del Mediterraneo:  diffusione di buone prassi”. A discuterne saranno Saveria Cristiano, Dirigente settore Cooperazione, Internazionalizzazione e Politiche di Sviluppo Euro-mediterranee, Elvira Leuzzi Presidente Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile – Camera di Commercio Reggio Calabria, Barbara Varchetta Scopelliti Presidente FIDAPA RC, Rachida Allali-Daissaoui Presidente della Commissione delle Donne Artigiane. Camera dell’artigianato della Regione di Casablanca, Laila Chraibi-Bennis Resp. Esecutivo Associazione ESPOD, associazione marocchina per la promozione dello sviluppo femminile e Maria Giovanna Carbone Presidente Comitato regionale Artigianato Artistico e Tradizionale della Regione Calabria. La giornata di martedì sarà in parte una chiusura, poiché evento conclusivo di un progetto portato a termine ma allo stesso tempo costituirà un nuovo passo in avanti per intensificare gli scambi di natura commerciale e di cooperazione con un Paese come il Marocco, che rappresenta per noi un partner naturale nell’ambito delle politiche di sviluppo dell’area del bacino del Mediterraneo in cui la Calabria si pone come attore fondamentale.