Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), LUNEDì 15 LUGLIO 2024

Torna su

Torna su

 
 

Amministrative. Domani la fase finale con tre ballottaggi in Calabria, Vibo Valentia, Gioia Tauro e Montalto Uffugo Nel capoluogo di provincia c'è il test del cosiddetto "campo largo", mentre a Gioia Tauro la sfida è stata incandescente tra le due candidate, chi vincerà la città avrà per la prima volta un sindaco donna

Amministrative. Domani la fase finale con tre ballottaggi in Calabria, Vibo Valentia, Gioia Tauro e Montalto Uffugo Nel capoluogo di provincia c'è il test del cosiddetto "campo largo", mentre a Gioia Tauro la sfida è stata incandescente tra le due candidate, chi vincerà la città avrà per la prima volta un sindaco donna

| Il 22, Giu 2024

Di GiLar

VIBO VALENTIA

A Vibo Valentia si sperimenta il “campo largo”, unico capoluogo di provincia calabrese dove si vota per il ballottaggio, la sfida sarà il dentista Enzo Romeo, sostenuto dal Partito Democratico e Movimento Cinque stelle si sono accordati, infatti, in un’alleanza ancora più ampia in cui sono confluiti anche Alleanza Verdi e Sinistra e la lista “Progressisti per Vibo”.
Mentre il centrodestra contrappone Roberto Cosentino, dirigente della Regione Calabria, sostenuto da Forza Italia, Fratelli d’Italia, dal movimento “Indipendenza”, fondato dall’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, e dalle liste civiche “Forza Vibo”, “Oltre” e “Vibo Unica”.
Da registrare che l’altro candidato a sindaco nel primo turno, Franco Muzzopappa ha annunciato il suo appoggio a Enzo Romeo. Mentre Udc e Lega sostengono Muzzopappa, una spaccatura nella coalizione del primo turno.
Al primo turno il candidato più votato, con il 38,4%, è stato Cosentino, mentre Romeo ha ottenuto il 31,9%.

GIOIA TAURO

A Gioia Tauro i candidati sono due donne, Simona Scarcella e Maria Rosaria Russo, entrambe di area di centrodestra. Determinante per Simona Scarcella, avvocato in servizio all’Autorità portuale, potrebbe essere il sostegno ufficiale che le é stato garantito da Forza Italia e Udc. Al primo turno ha riportato il 39,2%, mentre Maria Rosaria Russo, dirigente scolastica, si è fermata al 35,5%, quest’ultima si è apparentata ufficialmente con l’altro candidato a sindaco del primo turno Rosario Schiavone che aveva ottenuto il 18% dei consensi. Mentre il quarto candidato alla carica di sindaco rimasto fuori dal ballottaggio, Renato Bellofiore aveva ottenuto il 7,5%.

MONTALTO UFFUGO

A Montalto Uffugo i candidati a sindaco, entrambi civici, sono Biagio Faragalli, farmacista e già consigliere comunale, e Mauro D’Acri, ex consigliere regionale con delega all’Agricoltura nella Giunta presieduta da Mario Oliverio. Faragalli, con il 49%, ha sfiorato l’elezione al primo turno, mentre D’Acri si é fermato al 42,5%. Faragalli-
I ballottaggi, com’é noto, sono imprevedibili ed i giochi ed a volte riservano molte sorprese, e questo lo vedremo lunedì 24 giugno dopo le 15, alla chiusura dei seggi durante lo spoglio. Si vota domani 23 giugno dalle ore 7 alle ore 23 e lunedì 24 giugno, dalle ore 7 alle ore 15 e subito dopo inizierà lo scrutinio.