Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), WEDNESDAY 25 NOVEMBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Adenosina anti-Covid, la cura arriva dal Gom di Reggio Calabria. Il dott. Correale: “Gli effetti stanno dando ottimi risultati”. DALLE ORE 19,00 SEGUI LA DIRETTA "Gli effetti stanno dando ottimi risultati. I tempi di trattamento sono ridotti ad una settimana e la stessa terapia riduce la mortalità del paziente". STASERA ALLE ORE 19, SPECIALE L'AFFONDO OSPITI IL PROFESSORE PIERPAOLO CORREALE IL PROFESSORE AMODEO E L'EX CONSIGLIERE REGIONALE GIUSEPPE PEDA' E ANTONIO MARZIALE SULLA PAGINA FACEBOOK DI APPRODO CALABRIA

Adenosina anti-Covid, la cura arriva dal Gom di Reggio Calabria. Il dott. Correale: “Gli effetti stanno dando ottimi risultati”. DALLE ORE 19,00 SEGUI LA DIRETTA "Gli effetti stanno dando ottimi risultati.  I tempi di trattamento sono ridotti ad una settimana e la stessa terapia riduce la mortalità del paziente". STASERA ALLE ORE 19, SPECIALE L'AFFONDO OSPITI IL PROFESSORE PIERPAOLO CORREALE IL PROFESSORE AMODEO E L'EX CONSIGLIERE REGIONALE GIUSEPPE PEDA' E ANTONIO MARZIALE SULLA PAGINA FACEBOOK DI APPRODO CALABRIA

Pierpaolo Correale, direttore di Oncologia Medica al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria, segue passo passo la cura innovativa messa a punto a maggio scorso che potrebbe essere significativa nella lotta al Covid. Una cura contro il Coronavirus grazie all’Adenosina, una molecola prodotta dal nostro stesso organismo che blocca l’infiammazione e induce i processi di riparazione.

Dell’adenosina il dottore Pierpaolo Correale se ne occupa da 25 anni: sulla parte teorica certo, perché il cambio di rotta è arrivato con l’intuizione del direttore della Terapia intensiva e Anestesia Sebastiano Macheda.

“Utilizziamo una sostanza che produce il nostro organismo – ha spiegato il dottore Correale – che ha il compito di bloccare l’infiammazione acuta e di indurre la riparazione dei danni. Attraverso dei recettori l’adenosina ferma completamente l’infiammazione, mette a riposo il tessuto, comincia il processo di riparazione e avverte il sistema immunitario. Questo processo funziona sempre, solo nel polmone ci possono essere dei problemi, perché l’ossigeno è un inibitore del processo di trasformazione dell’Atp in adenosina. Il problema è che se somministrata per via endovena l’adenosina ha più di un effetto collaterale”.

Bisognava allora capire come somministrala senza fare danni. “L’intuizione del dottore Macheda è stata geniale – basta somministrarla via aerosol utilizzando un apparecchio particolare”.

I risultati sono arrivati puntuali: dieci pazienti ricoverati in Malattie infettive sono guariti in una settimana; per altri quattro ricoverati in Rianimazione c’è voluto un po’ di più e “in tanti pazienti sottoposti inizialmente alla Tac – spiega il dottore Correale – dopo la terapia abbiamo visto una riduzione dei segni infiammatori”.

Lo studio, è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista internazionale Plos One. Al lavoro scientifico hanno partecipato anche il dirigente medico Carmela Falcone, Massimo Caracciolo, Eugenio Giuseppe Vadalà, Stefano La Sacla, Marco Tescione, Roberta Danieli, Anna Ferrarelli, Maria Grazia Tarsitano, Lorenzo Romano ed Antonio De Lorenzo.

Change privacy settings