Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), TUESDAY 01 DECEMBER 2020

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Unicef Italia, Irto: “Addolorato per scomparsa Samengo, grande calabrese apprezzato nel Paese” La sua scomparsa ci addolora e ci rende tutti più poveri

Unicef Italia, Irto: “Addolorato per scomparsa Samengo, grande calabrese apprezzato nel Paese” La sua scomparsa ci addolora e ci rende tutti più poveri

“Con Francesco Samengo se ne va un pezzo della classe dirigente che si è saputa distinguere e fare apprezzare a livello nazionale. Un grande calabrese, conosciuto e stimato nel Paese per le sue doti di competenza, di equilibrio, di visione, di passione politica e civile, da ultimo espressa alla presidenza di Unicef Italia. La sua scomparsa ci addolora e ci rende tutti più poveri”. È quanto afferma il consigliere regionale calabrese Nicola Irto (Pd), dopo aver appreso della notizia della morte del massimo rappresentante del Comitato italiano del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia. “Assieme al presidente Samengo, cui ero legato da una sincera e profonda amicizia, abbiamo intrapreso nel corso degli anni una serie di iniziative per porre nuovamente al centro dell’attenzione le politiche rivolte a bambini e adolescenti, nella consapevolezza che solo un impegno comune su questo terreno avrebbe potuto garantire un futuro migliore al Paese. Ricordo, tra le tante attività in cui il suo supporto è stato prezioso, l’intesa tra Unicef Italia e la Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative regionali e le misure per il contrasto alle povertà educative in Calabria, come la legge sulla lettura nella fascia d’età 0-6 anni”.
“Samengo – prosegue Irto – era un navigatore di lungo corso che sapeva prevedere, grazie alla sua esperienza, le prospettive della società e della politica. Addolora ancora di più sapere che la sua vita sia stata interrotta dal coronavirus, contro il quale si è battuto fino alla fine come un leone. Ci lascia un patrimonio di valori di cui sarò nostro dovere essere custodi. Alla sua famiglia, e in particolare al figlio Alfonso, esprimo tutto il mio cordoglio”.

Change privacy settings