Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

TAURIANOVA (RC), SABATO 27 NOVEMBRE 2021

Torna su

Torna su

Notizie Popolari

 
 

Controlli nel Vibonese, sequestro di cocaina e un arresto Oltre 100 militari dell’Arma sono impegnati in questi giorni in controlli e perquisizioni nel Vibonese, per proseguire l’incessante azione di tutela della legalità e della sicurezza pubblica

Controlli nel Vibonese, sequestro di cocaina e un arresto Oltre 100 militari dell’Arma sono impegnati in questi giorni in controlli e perquisizioni nel Vibonese, per proseguire l’incessante azione di tutela della legalità e della sicurezza pubblica

Oltre 100 militari dell’Arma sono impegnati in questi giorni in controlli e perquisizioni nel Vibonese, per proseguire l’incessante azione di tutela della legalità e della sicurezza pubblica.  Ancora una volta un’attenzione particolare è stata rivolta al contrasto del fiorente mercato degli stupefacenti, autentica piaga sociale anche a queste latitudini, che colpisce soprattutto i giovani, attirati e ingannati dall’effimera promessa di conseguire un’agevole fuga dalle difficoltà e dai disagi quotidiani. Numerose le perquisizioni operate in abitazioni e in casolari rurali, in particolare nelle località costiere di Capo Vaticano ed in una vasta area compresa tra il capoluogo, San Gregorio di Ippona e Mileto. Ed è proprio lungo le arterie della capitale normanna che un equipaggio del Nucleo  Radiomobile di Vibo Valentia, al cui comando è stato recentemente assegnato il Tenente Veronica Pastori, è stata fermata un’auto sospetta, a bordo della quale i militari hanno rinvenuto 150 grammi di cocaina purissima, abilmente occultata nel porta oggetti dello sportello del guidatore, tradito da un certo nervosismo durante le operazioni di controllo.
L’uomo, un insospettabile pensionato 66 enne di Nicotera, ma residente nel torinese, è stato tratto in arresto e su disposizione del magistrato di turno della Procura di Vibo, il sostituto procuratore Filomena Aliberti, successivamente tradotto presso la Casa Circondariale di Vibo Valentia.  
Non si attenua l’azione di controllo del territorio da parte dei Carabinieri, nonostante l’imminente visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione dell’evento “Tutti a scuola”, al quale la Benemerita non farà mancare il proprio consistente e qualificato contributo, unitamente alle altre Forze di Polizia e sotto la direzione del Prefetto Roberta LULLI, affinché in questa circostanza il vibonese possa mostrare al Paese le proprie eccellenze e, soprattutto, la propria capacità organizzativa e di gestione di grandi eventi.
Soltanto qualche giorno fa, nel corso della 24esima edizione del Premio Telaio a Rombiolo, il Procuratore Camillo Falvo, alla presenza dei rappresentanti provinciali dell’Arma, nell’elogiare i notevoli risultati conseguiti durante l’estate (individuazione e distruzione di innumerevoli piantagioni illegali di canapa indiana, per un danno economico complessivamente inferto alla criminalità di oltre 8 milioni di euro, a Nicotera, San Calogero, Nardodipace, Fabrizia, Arena, Capistrano e Vibo Marina, rinvenimento di armi da fuoco clandestine, arresti e sequestri di discariche abusive) aveva rivolto l’invito, prontamente raccolto, a non abbassare la guardia e a rinnovare ogni sforzo per rendere sempre più efficace e coinvolgente l’azione di tutela di questo splendido territorio, troppo spesso martoriato dall’azione incivile e illegale di chi non lo rispetta.